BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Assistenza disabili, l’assessore Bolognini rinvia la discussione: minoranze furiose

Stefano Bolognini diserta l'appuntamento di mercoledì mattina, scatenando le ire della minoranza, ma poi spiega: “Nessuna volontà di scappare, la delibera in commissione la prossima settimana”.

Lo aspettavano tutti in commissione Sanità mercoledì mattina al Pirellone ma l’assessore alle Politiche Sociali Stefano Bolognini non si è presentato: sul tavolo ci sarebbe dovuta essere la discussione della nuova delibera sui contributi ai disabili gravi e gravissimi, che dalla fine di dicembre sta tenendo banco in Regione Lombardia.

“La sua assenza è grave e irrispettosa nei confronti dei cittadini con disabilità gravi e gravissime – commenta il consigliere bergamasco di Lombardi Civici Europeisti Niccolò CarrettaPer colpa di una ‘svista’ si trovano ora senza risposte certe sul contributo regionale. Come opposizione stiamo cercando il dialogo per ottenere giustizia, ma per ora non abbiamo ancora visto il doveroso senso di responsabilità da parte della Giunta regionale che temporeggia vergognosamente e oltre ogni limite su un tema così importante. L’incontro è spostato a martedì prossimo, anche se temo possa verificarsi un ennesimo ingiustificabile rinvio. Esigiamo rispetto, non per noi consiglieri, ma per le famiglie. Scappare non serve a nulla, serve un confronto urgente per trovare una soluzione. Noi ci siamo, la Lega no”.

Ha calcato ancora di più la mano Gregorio Mammì, del Movimento 5 Stelle: “L’assessore Bolognini ha deciso di deridere la sua stessa maggioranza e ha deciso di non presentarsi in audizione dopo che la richiesta della sua presenza era stata avanzata dalla Lega in Consiglio Regionale. Non è normale, la Lega ha chiesto di rimandare la discussione dicendo che ne avremmo discusso con l’assessore in persona, che però ha deciso di non presentarsi, ignorando non solo i consiglieri ma soprattutto le famiglie e le associazioni che erano venute per ascoltare le novità proposte. Deve ricordare che si sta parlando di persone che devono assumere un assistente, devono chiamare un infermiere per poter andare al lavoro, come si fa a non capire che quando si cambiano le norme si modifica di conseguenza il modo di vivere dei cittadini. I consiglieri di maggioranza ci aiutino a risolvere questo problema: dopo il commissariamento della delibera, forse è utile mettere in discussione le deleghe di Bolognini, è evidente che sul tema disabilità e asili non sta osservando la giusta e doverosa attenzione”.

Il diretto interessato, poi, ha cercato di riportare la calma: “Non c’è nessuna volontà di scappare o perdere tempo – ha spiegato – La delibera relativa ai contributi per l’assistenza ai disabili gravi e gravissimi andrà in Commissione Sanità martedì mattina e successivamente sottoposta all’approvazione della Giunta. Poiché le risorse del fondo sanitario regionale sono state liberate in queste ore, abbiamo preferito rimandare a martedì la Commissione per dare un quadro certo alle famiglie, che aspettano e devono ottenere, giustamente, notizie chiare e definite. Lasciamo all’opposizione le polemiche di essenza puramente politica, che dovrebbero essere risparmiate per temi delicati come questo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.