BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Italiani Indoor, ad Ancona doppio titolo per la Bergamo Stars Atletica

La medaglia più preziosa per Matteo Fusari e Gabriele Tosti: oro anche per Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950), Erica Maccherone di bronzo.

Finale in salsa giallo-verde per i Campionati Italiani promesse e juniores indoor svoltisi ad Ancona. Protagonisti dell’ultima giornata di gare sono stati i ragazzi della Bergamo Stars Atletica che si sono aggiudicati due titoli nazionali.

Ad aprire i festeggiamenti ci ha pensato Matteo Fusari che, dopo il quarto posto in batteria, ha ottenuto la prima piazza nei 400 metri promesse.

Nonostante i tempi realizzati durante le fasi preliminari facessero pensare a una possibile vittoria di Michele Falappi, il 21enne di Albino ha saputo ribaltare i pronostici distanziando di due decimi l’alfiere dell’Atletica Chiari 1964.

In grado di completare i due giri di pista in 48”73, l’atleta allenato da Alberto Barbera ha limato di dieci centesimi il proprio primato personale, divenendo il primo bergamasco a conquistare la medaglia d’oro nella specialità.

A portare a due il numero di successi per la formazione cittadina ci ha pensato Gabriele Tosti, dominatore nel salto triplo juniores.

Il 18enne di Seriate ha messo in chiaro le proprie intenzioni sin dall’inizio atterrando a 15,12 metri, misura migliorata ulteriormente di dodici centimetri al quarto tentativo.

A completare il magico pomeriggio dell’atletica orobica è stata Alessia Pavese che ha trascinato l’Atletica Brescia 1950 al trionfo nella staffetta 4×1 giro Under 23.

Schierata nel quartetto composto da Chiara Melon, Anna Polinari e Gaia Pedreschi, la 21enne di Villa di Serio ha tagliato il traguardo marchigiano in 1’38”30, realizzando la miglior prestazione italiana sulla distanza.

Nella velocità buona prestazione per Erica Maccherone che si è aggiudicata il bronzo nei 60 metri ostacoli juniores.

Capace nelle scorse settimane di fermare il cronometro in 8”72, la portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 è gradualmente cresciuta con il passare dei turni chiudendo la finale alle spalle di Vittoria Besana (Atletica Lecco Colombo Costruzioni) e Giorgia Marcomin (Atletica O.S.A. Saronno).

Medesimo risultato anche per Sebastiano Parolini (Gruppo Alpinistico Vertovese) che ha raggiunto la terza posizione nei 3000 metri.

In grado di fermare il cronometro in 8’10″11, il 21enne seriano ha raggiunto la linea d’arrivo con soli due secondi di ritardo dal torinese Pietro Arese (Atletica Piemonte) e dal friulano Jacopo De Marchi (Trieste Atletica).

Podio soltanto sfiorato invece per Federico Piazzalunga (Atletica Bergamo 1959) che, al debutto fra le promesse, non è andato oltre la quarta piazza conclusiva.

Benchè sia approdato nella categoria soltanto da poche settimane, l’ostacolista di Almenno San Bartolomeo ha messo subito in mostra le proprie doti terminando in 8”09, prestazione che gli vale il primato personale e il secondo posto nelle graduatorie provinciali di tutti i tempi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.