BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atletica leggera, titolo nei 60 metri per Federico Manini

Ad Ancona Federico Manini ha conquistato il titolo tricolore nei 60 metri Under 20.

Prima giornata all’insegna della velocità per i Campionati Italiani juniores e promesse indoor di atletica leggera.

A mettersi in luce sulla pista di Ancona è stato Federico Manini che ha conquistato il titolo tricolore nei 60 metri Under 20.

Accreditato del miglior tempo in ingresso, il 19enne di Caravaggio ha messo in chiaro la situazione sin dalla mattinata, dominando sia le batterie che le semifinali.

Favorito della vigilia, il portacolori dell’Atletica Cento Torri Pavia ha sfruttato la propria partenza sprint tagliando il traguardo in 6”87, distante soli cinque centesimi dal personale.

Medaglia di legno invece per Mame Moussa Ndiaye (Atletica Pianura Bergamasca), fuori dal podio nella categoria maggiore per soli 2 centesimi.

Nei salti pomeriggio da protagonista per Denis Rigamonti (Atletica Bergamo 1959) che ha conquistato il secondo posto nel lungo Under 23.

Reduce dall’esordio più che positivo nel triplo, il 20enne di Bergamo si è dovuto accontentare della piazza d’onore alle spalle del decatleta Dario Dester (Cremona Sportiva Atletica Arvedi), al comando sin dal secondo tentativo e capace di raggiungere la misura di 7,68 metri.

Dopo aver raggiunto quota 7,39 metri, il lunghista orobico non è riuscito a migliorarsi, dovendosi giocare l’argento con Alessandro Marasco (Ideatletica Aurora), distante soltanto un centimetro.

Prova al cardiopalmo anche per il compagno di squadra Nicholas Nava che ha conquistato il bronzo nell’alto.

In progressiva ascesa nelle ultime settimane, il 21enne di Borgo di Terzo ha rischiato l’eliminazione sia a 2,05 che a 2,08, riuscendo però a superare al primo colpo l’asticella posta a 2,10 metri.

Grazie alla misura raggiunto, nel finale l’atleta allenato da Orlando Motta ha vinto un’accesa sfida con Giacomo Belli (Atletica Libertas Runners Livorno).

Medesimo risultato per Gabriele Gamba (Atletica Riccardi Milano) che non è andato oltre la terza piazza nei 5.000 metri marcia juniores.

Al primo anno nella categoria, il 18enne di Pedrengo ha provato a battagliare con Davide Finocchetti (Atletica Libertas Runners Livorno) e Aldo Andrei (GS Valsugana Trentino), concludendo con una decina di secondi di ritardo dal duo di testa, ma abbassando di 1’16 il personal best.

Sui 400 metri obiettivo finale centrato per Luca Pierani (Atletica Bergamo 1959), vincitore della propria batteria fra gli Under 20 in 49”70,  come per Matteo Fusari (Bergamo Stars Atletica), quinto nelle promesse in 49”44.

In campo femminile da segnalare infine il quinto posto nei 3000 metri marcia juniores per Francesca Liviani (Bracco Atletica), mentre non sono andate oltre la sesta posizione Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950) e Beatrice Foresti (Atletica Bergamo 1959) rispettivamente nello sprint promesse e nella gara dedicata agli interpreti del “tacco e punta”.

Foto Fidal/Muti

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.