Atalanta, a Firenze vittoria da grande squadra: con Gasp è la regina delle rimonte - BergamoNews
Appunti & virgole

Atalanta, a Firenze vittoria da grande squadra: con Gasp è la regina delle rimonte fotogallery

In quattro anni 68 punti in rimonta, come nessun'altra in Europa. E Malinovskyi non era ancora nato quando Perrone regalò l'ultimo successo a Firenze, nel 1993

Ruslan Malinovskyi non era ancora nato, quel 3 gennaio del 1993, quando Carletto Perrone, lanciato da Rambaudi, beffava il portiere della Fiorentina con un delizioso pallonetto. Perrone, eccellente cuoco, si cucinò la fiorentina sfruttando un assist di Rambo. E poi le parate di Ferron blindarono il successo nerazzurro, per la prima volta senza subire reti in trasferta. C’era un clima d’altri tempi: ghiaccio e neve sull’Appennino, sembrava un’impresa raggiungere Firenze e anche per i nerazzurri… “Abbiamo giocato una gran partita e un gran gol ci ha premiato. Prendere due punti qui a Firenze sembrava impresa impossibile, eppure l’abbiamo fatta. Ferron, la difesa, il contropiede: tutto ha contribuito…”. Questo il racconto di Maurizio Ganz a fine partita.

Era un’Atalanta maestra nel contropiede, due settimane prima aveva vinto 3-2 sul campo della Sampdoria con doppietta di Ganz e gol di Rambaudi. Era l’Atalanta di Marcello Lippi, il ct che ha vinto nel 2006 il Mondiale con l’Italia e nel 2016 consigliò di prendere come Commissario tecnico Gian Piero Gasperini.

La storia, per fortuna, ha preso un’altra direzione. Sulla panchina dell’Italia è andato Ventura e Gasperini ce lo teniamo stretto a Bergamo. Passa da un trionfo all’altro, porta l’Atalanta al terzo posto, ora di nuovo quarta in zona Champions, è uno chef che regala calcio spettacolo, con la squadra sempre in cattedra, a Bergamo e fuori, senza distinzione di avversario. In quattro anni la sua Atalanta ha conquistato 68 punti in rimonta, come nessun’altra squadra in Europa. E 61 gol nelle prime 23 partite in Serie A non li segnavano da 60 anni, l’ultima era stata la Juve di Boniperti, Charles, Sivori e Umberto Colombo.

Ora questa Atalanta vince da grande. Non in contropiede, quello lo lascia alla Fiorentina, che però si spegne presto. Perchè dall’inizio alla fine c’è tanta Atalanta, che si distrae solo un attimo (vero Gollini?) sull’invenzione di Chiesa. Però il pallino del gioco resta sempre ai Gaspboys: Gomez e Ilicic con il pallone tra i piedi sembrano prestigiatori e fanno venire il mal di testa ai viola. Per confezionare un’altra, grande rimonta. Senza strafare, senza segnare almeno tre gol come in tante altre partite.

Comunque, una prova di forza, proprio come sono abituate a vincere spesso le prime della classe Juve e Inter. Chiesa fa gol? L’Atalanta torna in campo nel secondo tempo e manda in rete il Panterone, dopo quattro mesi su azione: Duvan Zapata, ultimo gol in Atalanta-Lecce del 6 ottobre scorso. Poi Gasp pesca bene anche in panchina. Chiama Malinovskyi, il miglior cecchino da lontano della sua truppa. La mira è all’angolino dove è stato beffato Gollini nel primo tempo. Ma Dragowski non è un drago ed è battuto.

Gli atalantini esultano dopo l'1-1 di Zapata

Dopo 27 anni, finalmente… Prima del 1993 l’Atalanta aveva vinto a Firenze in Serie A il 22 aprile 1979, con un gol di Augusto Scala. Campo tabù, era.

Gasp fa salti di gioia. È una rivincita speciale, dagli insulti del 15 gennaio al trionfo dell’8 febbraio, una data da segnare nella storia nerazzurra. Gli regalano perfino una maglia viola con la scritta: Gasperini uno di noi. Lui sorride: “Ha vinto la squadra, non io”. E ringrazia anche gli ex allievi: “Barrow ha fatto due gol meravigliosi contro la Roma, Pessina sta facendo benissimo a Verona. Ma non guardiamo agli altri, dobbiamo restare concentrati in ogni partita perché è un campionato molto equilibrato e si deciderà alla fine”.

L’Atalanta intanto vola e la Roma sarà sabato a Bergamo per la sfida Champions. Nel 1993 arrivò proprio dopo il colpo di Firenze, 10 gennaio e vittoria nerazzurra per 3-1. Chissà…

leggi anche
  • 1-2 al franchi
    Zapata più Malinovskyi, l’Atalanta ribalta la Fiorentina e torna a volare
  • Le pagelle
    Malinovskyi decisivo come non mai, Ilicic è il solito gigante
  • Serie a
    Fiorentina-Atalanta, la diretta del match
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it