BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“No alla nuova prescrizione”, il centrodestra bergamasco si mobilita

Venerdì sera conferenza di Cambiamo, sabato Forza Italia in piazza: divisi ma uniti nel dire no alla riforma Bonafede

Più informazioni su

“L’ergastolo del processo penale”, questo il titolo della conferenza stampa organizzata dai deputati bergamaschi di Cambiamo Stefano Benigni e Alessandro Sorte per dire no alla riforma sulla prescrizione in vigore dal primo gennaio. All’incontro di venerdì 7 febbraio hanno preso parte i rappresentanti dell’avvocatura bergamasca.

“Si tratta di un tema molto dibattuto a livello nazionale – l’introduzione dell’onorevole Benigni – . Noi siamo contrari a questa novità e l’obiettivo di questa conferenza stampa è quello di spiegare il perché, attraverso le parole di relatori esperti in materia”.

“Non mi addentro nelle questioni tecniche – ha proseguito l’onorevole Sorte – che lascio ai nostri prestigiosi ospiti. Dico solo che questa riforma rischia di allungare processi per lunghi anni. Questo può essere positivo se l’imputato è un delinquente, ma gravemente lesivo se è un povero innocente”.

“È evidente che questa norma è incostituzionale – ha spiegato Riccardo Tropea, presidente della Camera Penale di Bergamo – e determina una gravissima lesione per tutti i cittadini. Tra l’altro i dati delle assoluzioni nel nostro distretto sono vicine al 40 per cento. Quindi è un problema che riguarda tutti, non solo i cattivi. In sintesi riteniamo che questa riforma è contraria alla regola di diritto, e quella del buonsenso e anche a quella della civiltà”.

” Questa è l’occasione per informare i cittadini e sfatare alcuni miti – ha aggiunto Giovanni Bertino, presidente dell’Associazione Provinciale Forense – . Il primo è che i processi si prescrivono a causa di condotte dilatorie dell’avvocatura. Il secondo mito da sfatare è che i processi si allungano perché gli avvocati impugnano tutte le sentenze. Il terzo è che la prescrizione serve ai colpevoli per farla franca. Quindi il blocco della prescrizione serve a poco e anzi rischia di aggravare la situazione nelle Corti d’Appello e in Cassazione”.

Alessandra Gallone

Oltre a Cambiamo si muove anche la sezione bergamasca di Forza Italia. Alessandra Gallone, senatrice e commissario provinciale di Forza Italia Bergamo, e Gregorio Fontana, deputato e Responsabile Nazionale dell’Organizzazione di Forza Italia si muovono per ribadire la loro contrarietà alla nuova prescrizione.

Sabato 8 febbraio, in via XX settembre a Bergamo, dalle 15 alle 18, sarà allestito un gazebo per incontrare e illustrare ai cittadini la propria posizione sulla prescrizione e, con l’occasione, proseguire la raccolta firme per introdurre nella Costituzione un limite invalicabile alla pressione fiscale.

Lunedì 10 febbraio invece sarà presente a Bergamo l’onorevole Enrico Costa, Responsabile Nazionale del Dipartimento Giustizia di Forza Italia, autore del ddl per abolire la riforma che blocca la prescrizione, per confrontarsi insieme agli esponenti locali di Forza Italia e agli operatori della giustizia del Tribunale, della Procura, delle Camere Penali, e dell’Ordine degli Avvocati, nel corso di un convegno che si terrà alla Sala del Mutuo Soccorso a Bergamo in via Zambonate alle 11.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.