Quantcast
Il mondo dell'architettura in lutto: è morto Baran Ciagà - BergamoNews
Aveva 85 anni

Il mondo dell’architettura in lutto: è morto Baran Ciagà fotogallery

Ebbe come maestri Gio Ponti, Ernesto Nathan Rogers e Pier Giacomo Castiglioni e a Bergamo lavorò in gruppo con Walter Barbero, Giuseppe Gambirasio e Giorgio Zenoni realizzando importanti e significativi interventi.

Bergamo gli aveva recentemente tributato una mostra “Baran Ciagà, architetto. La comunione tra le arti” all’Ex Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti in Città Alta. Il grande architetto Baran Ciagà è morto venerdì 7 febbraio.

Nato nel 1934 a Istanbul (Turchia), dopo il Liceo Classico Francese di Galatasaray frequenta l’Università Tecnica di Istanbul, dove insegnò Bruno Taut. Si laurea in Architettura nel 1963 al Politecnico di Milano, suoi docenti sono Gio Ponti, Ernesto Nathan Rogers e Pier Giacomo Castiglioni.

Nel 1963 lavora nello studio degli architetti Vito Sonzogni e Giuseppe Pizzigoni al progetto del nuovo Seminario nella città alta di Bergamo. Dal 1968 e per circa quindici anni svolge la professione in gruppo con gli architetti Walter Barbero, Giuseppe Gambirasio e Giorgio Zenoni. L’attività del gruppo è ampiamente documentata con pubblicazioni di progetti ed opere in riviste e volumi nazionali e internazionali. Nel 1989 il progetto di un complesso espositivo a Bergamo viene presentato al Museum of Modern Art di New York nell’ambito della mostra Trasformations in Modern Architecture 1960-1980. Nello stesso anno riceve, con Giuseppe Gambirasio e Giorgio Zenoni, il premio nazionale IN-ARCH per il complesso residenziale Baxie a Spotorno.

Continua la propria attività professionale in Lombardia e a Istanbul nel campo dell’urbanistica, dell’architettura e del restauro, occupandosi sempre della direzione lavori delle sue realizzazioni. La sua ricerca progettuale è rivolta all’approfondimento delle tematiche residenziali – case unifamiliari, case popolari e condomini di abitazione – con particolare attenzione alla progettazione degli interni e al disegno di mobili, coinvolgendo anche artisti come Enrico Prometti, Timur K. Incedayi, Giuliano Collina e Francesco Somaini.

Dal 1967 al 1990 è corrispondente in Italia della rivista d’architettura “Arkitekt” di Istanbul.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Baran Ciagà
La mostra
Baran Ciagà, quando l’architettura dialoga con le altre arti
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI