Quantcast
Renzo Piano chiama Calcestruzzi e Italcementi per il nuovo ponte di Genova - BergamoNews
Primato bergamasco

Renzo Piano chiama Calcestruzzi e Italcementi per il nuovo ponte di Genova

Complessivamente saranno resi disponibili per il rifacimento del ponte circa 67 mila metri cubi di calcestruzzo realizzato con un particolare mix di cemento creato all'I.Lab di Italcementi al Kilometro Rosso.

Semplice, lineare, che ricordi una nave e che ricolleghi la città di Genova spaccata in due dopo il crollo del ponte Morandi avvenuto il 14 agosto 2018. È il nuovo viadotto progettato dall’architetto Renzo Piano. Sarà lungo 1.100 metri, largo 30, alto poco più di 56 e sarà retto da 18 piloni di calcestruzzo.

“Durerà mille anni” ha detto Piano che per i 18 piloni del nuovo ponte che attraverserà il Polcevera si è avvalso della collaborazione e dell’esperienza di Calcestruzzi e Italcementi. Il cemento del nuovo viadotto che collegherà Genova è stato creato all‘i.Lab al Kilometro Rosso, sede di Italcementi.

genova

Anima del nuovo ponte saranno proprio le 18 pile in cemento armato che sorreggeranno la struttura, saranno a forma di ellisse e non avendo spigoli permetterà alla luce di scivolare gradualmente sulla superficie durante la giornata, creando zone d’ombra e attutendo l’impatto. I piloni avranno una distanza costante di 50 metri una dall’altra, eccetto le tre centrali che sfrutteranno una campata da 100 metri.

La realizzazione delle pile del nuovo ponte rappresenta un successo di squadra per le sinergie create fra le diverse direzioni del Gruppo Italcementi e per la fondamentale collaborazione con l’impresa di costruzioni Salini e con l’architetto Renzo Piano, che ha avuto parole di apprezzamento per le competenze di Italcementi e di Calcestruzzi.

Generico febbraio 2020

Il mix design del calcestruzzo utilizzato è stato messo a punto nei laboratori di i.lab. Tutta la filiera delle materie prime che lo compongono sono state studiate e selezionate sia per rispondere alle stringenti richieste progettuali in termini di resistenza meccanica e durabilità, obbligatorie per un’opera – come il nuovo ponte – che tutto il mondo sta guardando, sia per attenuare la CO2 footprint. Complessivamente saranno resi disponibili per il rifacimento del ponte circa 67 mila metri cubi di calcestruzzo.

Bergamo con sue due aziende storiche entra così tra i protagonisti di quest’opera che vede convergere le migliori competenze dell’industria italiana delle costruzioni, per ridare alla città di Genova un collegamento essenziale per il suo tessuto sociale ed economico.

renzo piano ponte genova
Renzo
Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
pirellone
Gruppo heidelberg
Sessant’anni fa la costruzione del Grattacielo Pirelli: l’orgoglio di Italcementi
ponte di Genova
Il riconoscimento
Calcestruzzi: certificazione internazionale per i prodotti utilizzati per il Ponte di Genova
ponte genova
Miscela targata bg
Con l’Iterchimica di Suisio un asfalto sostenibile per il ponte di Genova
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI