BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La partita, il saluto, le lacrime: pomeriggio di grandi emozioni per Andrea Masiello

Il difensore di Viareggio per uno strano scherzo del destino ha debuttato con la maglia del Genoa proprio al Gewiss Stadium, contro l'Atalanta

È stato un pomeriggio pieno di emozioni quello di domenica 2 febbraio per Andrea Masiello. Il difensore toscano debuttava infatti con la maglia del Genoa, e lo faceva – per uno strano scherzo del destino – a Bergamo contro l’Atalanta, quella che è stata casa sua per quasi nove anni.

In mezzo tante soddisfazioni, molte gioie e qualche delusione, ma soprattutto una drammatica vicenda che ha portato Masiello in carcere e a una lunga squalifica. Prima della rinascita.

Il saluto che il Gewiss Stadium ha riservato al difensore di Viareggio è stato dei più toccanti. Perché Masiello – soprattutto negli ultimi anni – non è stato un giocatore qualsiasi, uno dei tanti che passano, ma è stato uno dei simboli di questa Atalanta da sogno targata Gasperini.

Lo striscione che la Nord ha dedicato a Masiello
Atalanta-Genoa

Durante il primo tempo di Atalanta-Genoa in curva Pisani è spuntato uno striscione. È stato il “grazie” che i tifosi hanno dedicato all’ex numero 5 nerazzurro: “Mai un coro a tuo favore… Ma la maglia l’hai sempre sudata con onore…”.

Masiello, con le due figlie, saluta i tifosi bergamaschi
Atalanta-Genoa

Accompagnato dalle due figlie, l’ex nerazzurro a fine partita ha fatto il giro del campo per salutare, settore per settore, tutti i bergamaschi presenti allo stadio.

Non è riuscito a trattenere le lacrime, e sotto la curva Pisani si è lasciato andare ed è scoppiato a piangere.

Un gesto semplice e umano, che fa capire quanto Masiello avesse a cuore la maglia della Dea e i suoi tifosi.

Le lacrime di Masiello, sotto la curva Pisani
Atalanta-Genoa

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.