Quantcast
Inaugurazione anno giudiziario, Carnevali: "Distretto funzionante, ma carenze da colmare" - BergamoNews
A brescia

Inaugurazione anno giudiziario, Carnevali: “Distretto funzionante, ma carenze da colmare”

La deputata del Pd: "L’accanimento sulla prescrizione come elemento determinate per una giustizia più giusta ed efficiente è fuorviante"

“La relazione del presidente della Corte di Appello di Brescia, Claudio Castelli, evidenzia i miglioramenti del sistema giudiziario del nostro distretto – dichiara l’onorevole Elena Carnevali, deputata del Partito Democratico – . La drastica riduzione delle pendenze del settore civile, la diminuzione degli arretrati e il contenimento dei tempi dei processi sono infatti risultati significativi.

Il Tribunale di Bergamo è perfettamente in linea in questi dati, segno di un lavoro di qualità, di un’organizzazione precisa e anche della dedizione del personale, a cui va il nostro ringraziamento. Anche per questo è importante che l’obbiettivo, non ancora raggiunto, di rinforzare il personale e di informatizzare il sistema vada perseguito e centrato.

elena carnevali

L’accanimento sulla prescrizione come elemento determinate per una giustizia più giusta ed efficiente è fuorviante. Infatti, ai diversi risultati positivi che vanno riconosciuti alle istituzioni della giustizia, permangono tuttavia anche alcune ombre.

Come le pendenze in materia di immigrazione, i tempi per i ricongiungimenti, la durata dei processi ed i condannati con titolo di esecuzione sospeso (circa 3000), il sovraffollamento carcerario e la carenza ancora strutturale di personale, nonostante l’assegnazione per il distretto di 129 assistenti e di 14 nuovi funzionari. Un incremento avvenuto tramite lo scorrimento delle graduatorie locali, grazie all’intelligente “intuizione” bresciana su cui Bergamo meriterebbe una parte dell’attenzione nella distribuzione.

Magistrati, giudici, funzionari giudiziari e cancellieri sono il nostro prossimo obbiettivo. L’incremento assegnato dei magistrati per il distretto – di cui tre per Bergamo – è insufficiente, un tema ribadito anche dal Presidente Castelli e che sarà contenuto nel parere al CMS. Sono necessari rinforzi, vista l’opportunità dell’introduzione della flessibilità della pianta organica con altri 126 posti oltre all’aumento dei magistrati per 600 unità.

Il personale amministrativo e i cancellieri arriveranno con i bandi in corso e l’ulteriore scorrimento delle graduatorie, con incrementi previsti già dai governi precedenti ed in questa Legge di Bilancio, con uno sforzo complessivo mai visto prima.

Abbiamo già segnalato come alcuni criteri per le assegnazioni rischino di penalizzare i territori che sono “motori” economici d’Europa, come quello del rapporto tra la concentrazione di imprese e la popolazione, o come quelli che mortificano i distretti e tribunali più efficienti (meno pendenze e quindi meno assegnazioni) a cui vanno poste correzioni o compensazioni.

L’appello lanciato oggi all’inaugurazione dell’anno giudiziario, unito alla nostra voce, non cadrà nel vuoto”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI