BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In cattedra otto dirigenti d’azienda associati a Federmanager

Progetto Edufin, per 100 studenti dell’Aeronautico è terminato il corso di ‘Alfabetizzazione finanziaria’

Nella mattina di venerdì 31 gennaio, all’Istituto Aeronautico ‘Antonio Locatelli’ di Bergamo, il Preside della Scuola, Giuseppe Di Giminiani, e la Presidente di Federmanager Bergamo, Bambina Colombo, hanno premiato i vincitori della ‘Caccia al Tesoro’, il contest disputato al termine del primo Corso di ‘Educazione finanziaria’, tenuto da un team di otto ex Dirigenti d’azienda, iscritti a Federmanager Bergamo, ad un centinaio di maturandi dell’Istituto.

Tra novembre e dicembre scorsi, infatti, quattro classi Quinte dell’Aeronautico, hanno seguito quattro cicli di lezioni, da 10 ore ciascuno, su argomenti economico-finanziari.
Si è conclusa così la prima fase del ‘Progetto Edufin’. Scopo dell’iniziativa, ideata e realizzata dalla sezione bergamasca dell’Associazione che riunisce Dirigenti industriali (in attività e in pensione), è diffondere l’alfabetizzazione finanziaria tra gli studenti dell’ultimo biennio delle Superiori, di città e provincia.

Nel corso della breve cerimonia di stamane, il Preside dell’Aeronautico ha ringraziato sia Federmanager Bergamo per “aver promosso un’iniziativa di indubbio valore civico, che ha consentito ai nostri ragazzi di apprendere le nozioni di base dell’Economia e della Finanza” sia i Formatori perché “grazie all’innovativo approccio didattico – basato oltre che sulle conoscenze teoriche anche sulle rispettive esperienze professionali, personali e pratiche – hanno stimolato l’interesse dei nostri alunni ad ulteriori approfondimenti individuali”.

“Grazie a questa esperienza – ha aggiunto il prof. Di Giminiani – i ragazzi sono decisamente cresciuti, dimostrandosi cittadini attivi e consapevoli. Tanto che, alcuni di loro, hanno manifestato l’intenzione di proseguire tali studi a livello universitario”.

Un’ultima riflessione, il Preside dell’Istituto Aeronautico l’ha riservata al fatto che nelle Scuole italiane ci sia bisogno di fare più ‘Educazione economico-finanziaria’.

“Attualmente – ha chiosato il Dirigente – queste materie sono oggetto di studio solo in alcuni Istituti Superiori. Invece, sono indispensabili ad ogni cittadino per poter partecipare attivamente alla realtà economico-sociale e professionale del Paese”.

Bambina Colombo, Presidente dell’organismo di rappresentanza dei Dirigenti delle imprese industriali bergamasche, si è dichiarata “molto soddisfatta per come l’Istituto ‘Locatelli’ ha prontamente recepito, condiviso e fatto proprio il Progetto Edufin, diventando la prima Scuola Superiore bergamasca a sperimentare l’iniziativa”.

Che, forte del Patrocinio concesso dal Comune di Bergamo, si sta replicando in altri due Istituti bergamaschi: il ‘Bortolo Belotti’ in città e, da qualche giorno, anche al ‘Guglielmo Marconi’, di Dalmine.

“Il Progetto Edufin – ha aggiunto la Presidente Colombo – è nato dalla constatazione di quanto buona parte dei nostri adolescenti, fosse poco informata sui fondamentali dell’economia e, ancor meno, della finanza. Con cui, peraltro, ha quotidianamente a che fare, direttamente o indirettamente”.

“Coi colleghi del team – Claudio Pesenti, Giuseppe Le Pera, Piero Svanoni, Daniele Crotti, Fausto Cerea, Maurizio Zucchi e Domenico Stornante – che ringrazio per aver messo a disposizione sia competenze sia tempo – ha esordito Ciro Ciaccio, ideatore del Progetto nonché Segretario del Consiglio Direttivo di Federmanager Bergamo – abbiamo impostato il Programma standard di Edufin e, successivamente, messo a punto il materiale didattico per dare corpo alle dieci ore di lezione”.

“Ai ragazzi – ha aggiunto il coordinatore dell’iniziativa – abbiamo cominciato a descrivere alcuni macro scenari, dall’economia sia nazionale sia internazionale, per poi entrare nei
dettagli dei numerosi argomenti di cui quotidianamente sentiamo parlare: dal Pil allo Spread, dall’inflazione al Mercato del lavoro, dal Risparmio ai vari Strumenti di pagamento, dai Fondi
comuni d’investimento alle Imposte. Concetti che sono stati illustrati facendo ricorso ad esempi concreti offerti dall’attualità”.

“Con questa iniziativa – ha concluso la Presidente Colombo – Federmanager Bergamo punta a riaffermare e consolidare i rapporti con la Società civile, rendendosi protagonista di un progetto di Cittadinanza attiva, a favore delle future generazioni. Una presa di responsabilità su cui una realtà come la nostra, seconda a livello lombardo e settima su scala nazionale, deve giocare un ruolo da protagonista, a fianco delle Istituzioni scolastiche”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.