BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Letto d’arresto all’aeroporto di Orio, oggi si aprono le buste: sul tavolo due offerte

Nomi e offerte presentate si scopriranno giovedì 30 gennaio alle 10 negli uffici direzionali di Sacbo.

Più informazioni su

Sono due le offerte arrivate a Sacbo tramite il portale BravoSolution in merito al bando per la fornitura e posa di un letto di arresto (e relativa manutenzione quinquennale) sulla testata ovest della pista di volo dell’aeroporto di Orio al Serio.

La procedura europea, lanciata il 4 dicembre, sarebbe dovuta scadere il 17 gennaio, termine poi prorogato alle 18 di martedì 28, così come l’apertura delle buste, prevista per le 10 di giovedì 30 negli uffici direzionali della società di gestione aeroportuale.  

In quella sede si scopriranno nomi e offerte presentate.

Sul mercato sono tre le aziende attualmente in possesso dei requisiti e delle autorizzazioni per l’installazione di letti d’arresto (EMAS: Engineered Materials Arresting System): la svedese Runway Safe, che ha installato un letto d’arresto all’aeroporto di Zurigo, la francese Safran (ex Zodiac Aerospace), che ne ha realizzati due a Madrid-Barajas, e la cinese Hangke Technology.  In Europa ne ha due anche l’aeroporto norvegese di Kristiansand, realizzati da Safran. 

Il valore stimato dell’intervento, di posa e manutenzione per cinque anni dalla data del verbale di accettazione finale, è di 9.303.400 euro ma il prezzo non sarà il solo criterio di aggiudicazione.

Una volta valutate le offerte Sacbo, in base all’articolo 95 comma 12 del Codice dei Contratti pubblici, potrebbe anche decidere di non procedere all’aggiudicazione dell’appalto, laddove nessuna di quelle pervenute risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto.

Secondo le previsioni l’opera strategica, in grado di ridurre fortemente gli effetti prodotti sui passeggeri e velivoli durante un’eventuale uscita di pista come già successo a Orio nel 2016, dovrebbe essere pronta per il collaudo a ottobre, grazie a lavori h24 e 7 giorni su 7.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.