BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ilicic come Messi: solo loro dal 2018 hanno segnato quattro triplette in trasferta

Lo sloveno nerazzurro tiene il passo della Pulce, con numeri impressionanti che riguardano, soprattutto, le ultime due stagioni

Più informazioni su

Uno, sloveno di origini croata, ha il fisico da giocatore di basket, è alto 1,90 e i compagni l’hanno soprannominato “la Nonna” per via dei suoi acciacchi, anche se ormai tutti lo chiamano “il Professore”, visto che quando tocca il pallone dà veramente lezioni di calcio. L’altro, argentino con lontane origini italiane, è alto appena 1,70 tanto che è stato soprannominato “la Pulce”, ma quando ha il pallone al piede fa quello che vuole. Unico al mondo a vincere per sei volte il Pallone d’oro, di cui quattro consecutive.

Il primo, “il Professore” Josip Ilicic, segna come Maradona, da metà campo. L’altro, “la Pulce”, Leo Messi, è considerato il vero erede del Pibe de Oro. Di lui, Diego ha detto: “Il pallone gli resta incollato al piede. Ho visto grandi giocatori nella mia vita, ma nessuno con un controllo di palla come quello di Leo Messi”.

Ecco, a Bergamo, per non farci mancare nulla, ne abbiamo due che tengono il pallone incollato al piede: il Papu Gomez e Josip Ilicic. Adesso è il momento del “Professore”, piede mancino fatato come Leo Messi e con il miglior giocatore del mondo Ilicic è legato da una curiosa statistica: soltanto loro, tra i cinque principali campionati europei, Messi e Ilicic, dal 2018 a oggi hanno segnato 4 triplette (in Serie A o nella Liga spagnola) in trasferta.

Leo Messi, argentino classe 1987, da sempre al Barca
Leo Messi

Vediamo prima quelle di Messi: 3 gol in Betis-Barcellona (1-4) del 17-3-2019, 3 gol in Siviglia-Barcellona (2-4) del 23-2-2019, 3 gol in Levante-Barcellona (0-5) del 16-12-2018 e 3 gol in La Coruna-Barcellona (2-4) il 29-4-2018, più altre tre triplette anche in casa. Ilicic ne ha realizzate 4 e tutte fuori casa e l’ultima è molto più recente: Torino-Atalanta 0-7 il 25-1-2020, poi Sassuolo-Atalanta (2-6) il 29-12-2018, Chievo-Atalanta (1-5) il 21-10-2018 e Verona-Atalanta (0-5) il 18-3-2018. Quasi sempre di sinistro, spesso a giro, comunque sempre tiri imprendibili.

Leo ha avuto come grande maestro, dal 2008 al 2012, Pep Guardiola. E non ha mai cambiato squadra, diventando un simbolo del Barcellona, oltre che naturalmente del Calcio con la C maiuscola.

Josip ha il suo tallone d’Achille nella mancanza di continuità, altrimenti sarebbe anche lui Messi. E nei suoi primi anni in Serie A al Palermo ha avuto tre allenatori che prima (e poi, Gasp) hanno fatto la storia a Bergamo: Delio Rossi ha fatto esordire Ilicic in A il 12 settembre 2010 in Brescia-Palermo, al 76′ come trequartista al posto di Migliaccio. Nella giornata successiva la prima partita da titolare di Ilicic e il suo primo gol in Serie A contro l’Inter (1-2 in casa). Realizza la prima tripletta nel Palermo di Devis Mangia il 13 dicembre 2011, in Coppa Italia, Palermo-Siena 4-4. Curioso: tre gol, due su rigore e poi, quando la partita si decide per il Siena ai rigori, Ilicic ne sbaglia uno…

Poi nel 2011-12 nel Palermo di Lino Mutti, sempre trequartista e nel 2012-13 Ilicic gioca con il Palermo di Gasperini e segna una doppietta il 24 novembre 2012: vince il Palermo 3-1 contro il Catania di Maran, che schiera anche il Papu Gomez. E il 6 gennaio 2013, in Parma-Palermo 2-1, con Gasperini, per la prima volta dall’inizio Ilicic è capitano del Palermo.

Josip Ilicic, sloveno, 32 anni: all'Atalanta dal 2017
Ilicic

Il resto è storia più recente: nell’Atalanta 11 gol, poi 12 e ora siamo già a 13 reti dopo 20 giornate di A. Con l’Atalanta siamo quindi a 36 più 2 in Coppa Italia e 4 in Europa League, per un totale di 42. Manca il gol in Champions League…

Per tornare a Leo Messi, sabato contro il Valencia, che ha vinto 2-0, ha stabilito un record negativo: 11 tiri in porta e nessun gol, incredibile. Passiamo allora la palla a Ilicic, che mercoledì 29 gennaio compie 32 anni (Messi li ha compiuti il 24 giugno scorso), auguri! E ci pensi lui, a fare gol contro il Valencia in Champions.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.