Comun Nuovo, addio al vicesindaco Marisa Aceti: sconfitta da un male incurabile - BergamoNews
Il lutto

Comun Nuovo, addio al vicesindaco Marisa Aceti: sconfitta da un male incurabile

Ricopriva anche la carica di assessore alla Pubblica istruzione, attività culturali e biblioteca: aveva 59 anni.

“Ciao Marisa”: con questo breve messaggio, accompagnato da una rosa rossa e da un cuore, il Comune di Comun Nuovo ha salutato il vicesindaco Aceti, scomparsa a 59 anni a causa di una malattia.

Affiancava il sindaco Ivan Moriggi dal 2014 e ricopriva anche la carica di assessore alla Pubblica istruzione, attività culturali e biblioteca.

Lascia il marito e una figlia.

Al lutto della comunità locale, si è aggiunto anche il ricordo di Luigi Locatelli, sindaco di Zanica: “Piango la morte del vicesindaco di Comun Nuovo. Marisa era una bella persona, animata da una grande passione civile mai venuta meno anche nell’ultimo periodo segnato dalla malattia. L’avevo vista pochi giorni fa ed ero rimasto sorpreso dal suo entusiasmo e dalla voglia di fare. Al marito, alla figlia, alla ‘famiglia allargata’ della sua giunta con in testa l’amico Ivan va un abbraccio forte. Sarà impossibile sostituirla, ma tutti sanno che il lavoro di Marisa deve essere  completato perché tanto ha fatto ma tanto aveva in animo di fare, perché lei pensava sempre al futuro. Forza! Fatelo per lei, per voi, per i cittadini di Comun Nuovo. Sarà il miglior ricordo che Marisa vorrebbe avere”.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it