BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubi Banca: il 17 febbraio la presentazione del nuovo piano industriale

Lunedì 10 febbraio, si riunirà il consiglio di amministrazione dell'istituto per l’approvazione del bilancio consolidato 2019 e per definire la destinazione dell’utile d’esercizio e quindi l'eventuale dividendo.

UBI Banca ha comunicato che il consiglio di amministrazione per l’approvazione del nuovo piano industriale dell’istituto si riunirà il 17 febbraio 2020.

La presentazione del piano alla comunità finanziaria avverrà lo stesso giorno. La settimana precedente, lunedì 10 febbraio, si riunirà il consiglio di amministrazione dell’istituto per l’approvazione del bilancio consolidato 2019 e per definire la destinazione dell’utile d’esercizio e quindi l’eventuale dividendo.

Intanto il 2020 si è aperto con un record di ordini – oltre sei miliardi – per un subordinato da 400 milioni e ha raggiunto l’accordo sul ricambio generazionale con i sindacati.

Sull’altro fronte, quello di Banco Bpm, il piano strategico sarà presentato qualche settimana più avanti il 3 marzo, in un consiglio di amministrazione preceduto il 6 febbraio da quello sui conti.

I soci di entrambe le banche guardano con molto interesse alle potenziali fusioni, dopo che il settembre scorso la banca americana Morgan Stanley in uno studio affermò che “la fusione Ubi-Banco Bpm ha senso strategico”. Una fusione che vedrebbe bene anche Bloomberg. Entrambe sono visioni dall’altra parte dell’Atlantico. Se il 2020 sarà l’anno delle fusioni si andrà per gradi: Ubi potrebbe fondersi con Bper mentre Banco Bpm potrebbe rilevare Mps. Sarebbe un passaggio più graduale – in vista di una super fusione Ubi-Banco – che assesterebbe con più stabilità il panorama bancario nazionale. Per capire che cosa succederà, non resta altro che aspettare e vedere le reazioni del mercato.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.