BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Se non ti tocchi, sei un coglione”: all’Ipsia la prevenzione dei tumori urogenitali

Promossa da Rotary Bergamo Sud, Isola Bergamasca e Urosol.

Arriva a Bergamo la ironica, ma importantissima campagna di informazione e prevenzione sui tumori urogenitali promossa da Rotary Bergamo Sud, Isola Bergamasca e Urosol.

Un recente sondaggio on line della Società Italiana di Urologia, condotto su oltre 2000 soggetti, evidenzia che nonostante l’alta incidenza, i tumori urogenitali e le varie forme di patologie di questi apparati sono ancora poco conosciuti.

Ogni anno in Italia ne sono colpite quasi 80.000 persone, ma soprattutto la prevenzione è sconosciuta a 6 italiani su 10, nonostante l’individuazione di un tumore al testicolo possa essere attuata attraverso l’autopalpazione.

Una ricerca condotta sui giovani dimostra che il 30-40% dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni presenta una patologia uro-andrologica. In passato, la visita di leva consentiva di rilevare e diagnosticare questi problemi: il 45% dei giovani visitati presentava una o più patologie andrologiche che potevano, in varia misura, interferire negativamente con una normale attività sessuale. Con la soppressione dell’obbligo di leva questo screening precoce non c’è più.

Per tale motivo nasce la collaborazione tra Rotary (Isola Bergamasca e Bergamo Sud) e Urosol, un’associazione di medici urologici attivissima nella prevenzione precoce di queste patologie.

Il 25 gennaio 2020 all’IPSIA Pesenti, quasi 150 ragazzi parteciperanno prima a una giornata informativa curata dai medici di Urosol e Rotary Bergamo Sud, in cui si spiegherà concretamente come controllare e prevenire piccole e grandi anomalie. Successivamente i ragazzi avranno la possibilità di venire visitati nei locali dell’infermeria scolastica, gratuitamente, in una serie di mattinate, su richiesta e prenotazione, per accertare ogni eventuale problema.

“Con l’IPSIA siamo a 500 ragazzi raggiunti in provincia di Bergamo, un vero e proprio record”, dichiara Maria Grazia Arditi, presidente del Rotary Club Bergamo Sud

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.