BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Papu c’è, Gasperini carica l’Atalanta: “Ripartiamo subito, col Toro sarà una battaglia”

Il tecnico alla vigilia della trasferta piemontese: "Per fare risultato ci vuole concentrazione e determinazione. Zapata e Caldara stanno bene"

Il Papu c’è, torna Hateboer dopo la squalifica: sarà l’Atalanta in formazione tipo e questo è già un passo avanti, alla prima trasferta del ritorno su un campo complicato.

Gian Piero Gasperini, si riparte contro il Torino, dopo l’inciampo con la Spal… “In un campionato capita un inciampo. Dopo la partita con l’Inter c’è stato un po’ di calo più sul piano nervoso e con la Spal non siamo stati capaci di vincere. Ora bisogna ripartire, come ho detto altre volte è un campionato molto equilibrato e difficile, non ci sono squadre spacciate ma tutte sono coinvolte in pochissimi punti per tutti gli obiettivi, quindi daranno il massimo e usciranno molte rinforzate dal mercato. Nel girone di ritorno ogni partita sarà una battaglia e poi non c’è un grande divario: perciò la cosa migliore è concentrarsi su ogni gara”.

Come si può evitare questo calo nervoso o black out? “Ci sta, anche all’andata col Toro, eravamo avanti e nel finale abbiamo subito. Con la Spal avevamo qualche acciacco che abbiamo pagato. Il Torino nelle ultime due partite contro di noi ha vinto, è una squadra forte e quindi sarà uno scontro di livello, servirà una grande prestazione”.

Gli acciaccati della scorsa settimana come stanno? “Gomez ha recuperato, è disponibile, Castagne non si è ancora allenato, dopo l’Inter si è fermato e ci è mancato contro la Spal. No, non è convocato. Nemmeno Czyborra è disponibile, ha una piccola contrattura, è arrivato con molto entusiasmo e però è meglio conoscerlo bene. Speriamo che martedì sia a disposizione”.

E Zapata? “Non è sicuramente un problema, è in buona condizione, ha fatto bene con la Spal”.

Manca una settimana alla chiusura del mercato… “La squadra è rimasta quella, a parte Caldara. L’Atalanta ha avuto buoni introiti, i nostri migliori non sono sul mercato, stanno arrivando ragazzi di prospettiva e speriamo che possa uscire qualche pezzo importante per essere inserito nella squadra”.

Una considerazione ancora sul Torino. “All’andata l’abbiamo preparata bene e metterei la firma a giocare come allora, però con gli episodi che vanno un po’ diversamente. Il Torino è una squadra compatta, a noi serve ritrovare energia, concentrazione, determinazione per fare risultato, se no sembra che sia tutto acquisito, ma in Serie A non funziona così. Se la testa si può allenare? La squadra ha sempre reagito”.

Che dire, invece, di Caldara? “Ha fatto un’ ottima gara a Firenze e sta continuando: è un giocatore per noi importante, già inserito e sarà al meglio tra qualche settimana. E giocando si ritroverà, i valori si vedono”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.