BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coppa del Mondo, Shiffrin vince la discesa di Bansko davanti a Brignone, fuori Sofia Goggia

La 27enne di Astino non ha terminato la prova bulgara a causa di una violenta caduta dopo poche porte

Discesa accorciata, discesa sfortunata per Sofia Goggia che a Bansko non ha terminato la competizione svoltasi nella mattinata di venerdì 24 gennaio

La 27enne di Astino non ha brillato nel recupero della gara cancellata a Val d’Isere, pagando sopratutto una scivolata poco dopo il secondo intermedio.

Su un tracciato particolarmente ripido e caratterizzato da curve tecniche, la finanziera orobica ha provato ad attaccare sin dall’inizio mettendo un pista, un atteggiamento che non le ha permesso di rimanere in pista a causa di una spettacolare caduta senza conseguenze.

Rimbalzata a causa dell’errore, la campionessa olimpica ha impattato violentemente con il terreno, finendo poi nelle reti e lasciando per alcuni istanti tifosi e tecnici con il fiato sospeso.

Le difficoltà disseminate lungo il percorso hanno esaltato la leader di Coppa del Mondo Mikaela Shiffrin che ha domato la Marc Girardelli guadagnando punti preziosi sulle dirette avversarie.

La statunitense ha messo in campo una sciata pulita che le ha permesso di fare la differenza in particolare nella fase finale, riuscendo così a tenere a distanza di 18 centesimi la valdostana Federica Brignone.

La gigantista azzurra, sul podio soltanto una volta in carriera sinora nella disciplina regina, ha replicato il risultato spingendo dall’inizio alla fine, ma pagando alcune piccole sbavature nel tratto conclusivo che le sono costate probabilmente il successo.

Gara all’insegna del rischio invece per Joana Haehlen: spesso aderente al terreno, l’elvetica ha tagliato il traguardo al terzo posto con 23 centesimi di ritardo dall’americana.

In casa Italia prova maiuscola per Elena Curtoni, quarta a soli 9 centesimi dalla svizzera davanti alla compagna di squadra Marta Bassino, scesa con il pettorale 31 e brava a sfruttare la luce entrata sul tracciato.

Diverse infine le atlete tradite dal fondo ghiacciato e dalle oscillazioni presenti fra le quali l’austriaca Tamara Tippler, fuori dopo poche porte, e la gardenese Nicole Delago che, dopo aver faticato parecchio lungo la pista bulgara, si è insaccata poco prima del salto finale rischiando così parecchio in vista dell’arrivo.

Archiviata la giornata inaugurale, Sofia Goggia cercherà di riscattarsi nella seconda discesa in programma nella località balcanica sabato 25 gennaio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.