BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Presezzo, la mano rimane schiacciata in una pressa: operaio perde quattro dita

L'uomo portato in ospedale in codice giallo a Bergamo: è successo attorno alle 8 di giovedì mattina.

Più informazioni su

Grave incidente sul lavoro nella mattinata di giovedì 23 gennaio a Presezzo, in una ditta di via San Cassiano, al confine con Mapello.

Attorno alle 8 un operaio di 56 anni, originario di Bonate Sopra, ha riportato un trama alla mano, rimasta schiacciata, per cause ancora in fase di accertamento, sotto una pressa.

Secondo un primo bollettino medico avrebbe riportato l’amputazione della prima e seconda falange del secondo dito e l’amputazione di tutte e tre le falangi del terzo, quarto e quinto dito della mano.

Dopo le cure prestate sul posto, l’uomo è stato trasportato in codice giallo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Sul posto, oltre a due ambulanze, i carabinieri e i tecnici di Ats Bergamo.

“L’infortunio è grave perchè, oltre all’importante danno funzionale alla mano, il tipo di lesioni prodotte comporta pur sempre nell’immediato un rischio di infezione e necrosi dei tessuti – spiega Sergio Piazzolla, Responsabile Area Specialistica Igiene e Sicurezza del Lavoro – . L’indagine di polizia giudiziaria che abbiamo attivato come ATS verificherà le modalità dell’intervento del lavoratore, le procedure aziendali previste per quelle situazioni e l’esistenza sul macchinario di dispositivi di protezione-barriera adeguati. Il sequestro che abbiamo operato è funzionale a queste verifiche e comunque vale come misura preventiva precauzionale.

Dal punto di vista della sicurezza, in generale, tutti gli organi in movimento dei macchinari come questa pressa devono essere protetti da barriere fisiche (grate o sportelli) o immateriali (fotocellule) in modo che non siano accessibili e raggiungibili da parti del corpo del lavoratore, nè accidentalmente nè volontariamente. In particolare la presenza ed indispensabilità della contemporanea pressione dei due pulsanti di comando con entrambe la mani per poter far funzionare la pressa sono una modalità di prevenzione dello schiacciamento normalmente utilizzata”.

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.