BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubi Banca inclusa da Bloomberg nell’indice Gender Equality 2020

Ubi Banca annuncia di essere, per la prima volta, una delle 325 aziende inserite da Bloomberg nell’Indice Gender-Equality 2020 (GEI).

Quest’anno il GEI ha ampliato il proprio raggio d’azione a 42 nuovi paesi, includendo per la prima volta nella propria valutazione compagnie basate in Repubblica Ceca, Nuova Zelanda, Norvegia, Filippine, Polonia e Russia. Le società analizzate appartengono a diversi settori, tra i quali quello dell’automotive, del credito, dell’ingegneria, dell’edilizia e del commerciale.

“Il riconoscimento di Bloomberg testimonia l’attenzione che Ubi Banca dedica alla valorizzazione del talento femminile in azienda, rappresentato da un’ampia presenza a livello apicale e manageriale”, ha affermato Letizia Moratti, Presidente di UBI Banca. “L’impegno della banca nei confronti della parità di genere è garantito da molti anni e con continuità ed è in linea con l’attenzione degli stakeholder nei confronti della gender diversity, sempre più viva e incoraggiata presso tutta la comunità economico-finanziaria”.

Il GEI monitora le performance finanziarie di quelle aziende impegnate a supportare la parità di genere attraverso lo sviluppo delle proprie policy, la loro rappresentazione e la trasparenza. L’indice di riferimento misura l’effettiva parità di genere attraverso cinque pilastri: leadership femminile e valorizzazione dei talenti, parità salariale di genere, cultura inclusiva, politica rigida e netta riguardo le molestie e una riconoscibilità aziendale a favore delle donne. Quest’anno Bloomberg ha aumentato a quasi 6.000 il numero delle aziende eleggibili nell’indice, collocate in 84 diversi paesi e regioni del mondo.

Nel GEI 2019 erano presenti 230 società provenienti da 36 paesi.

“Le 325 aziende incluse nel GEI 2020 hanno dimostrato il loro impegno alla trasparenza e dimostrato piena competenza nella divulgazione dei dati relativi alla parità di genere”, afferma Peter T. Grauer, Presidente di Bloomberg. “La diffusione di statistiche e pratiche aziendali è un primo passo importante per supportare la parità di genere a livello globale.”

Attraverso la diffusione dei dati relativi ai parametri utilizzati dalla struttura GEI, le compagnie presenti nel GEI 2020 hanno fornito un’esaustiva panoramica dei dati relativi al loro impegno per la parità dei sessi sul lavoro e nelle comunità in cui operano. UBI Banca è stata inclusa nell’indice di quest’anno per essersi posizionata al pari o al di sopra della soglia di valutazione stabilita da Bloomberg, dimostrando quindi un’alta qualità delle informazioni fornite riguardo i propri dati e un’elevata performance basata sui cinque pilastri.

Il Top management in particolare conta ad oggi, nelle sue prime linee, una componente femminile rilevante. Tra i primi riporti la Chief Financial Officer, la Chief General Counsel, la Chief Wealth and Welfare Officer e Vice Direttore Generale, inoltre la Responsabile Comunicazione e la responsabile Investor Relations, oltre ad altre 5 donne manager a riporto della Direzione Generale.

L’attenzione della banca alle politiche di genere è stata riconosciuta anche a livello internazionale con l’attribuzione a UBI Banca del «1st European Grand Prix de la Mixité- Ftse Mib Category»: UBI è stata la prima società italiana quotata in Borsa ad aver ricevuto il riconoscimento promosso da Institut du Capitalisme Responsable ed Ethics & Boards, che nel 2018 per la prima volta è stato attribuito su scala europea per premiare le migliori pratiche di governance in tema di gender diversity.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.