BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ryanair prende il volo: è la compagnia aerea più utilizzata in Europa

Dopo due anni la low cost irlandese supera Lufthansa in cima alla classifica del maggior numero di passeggeri trasportati

La compagnia aerea più utilizzata in Europa è Ryanair. Dopo due anni la low cost irlandese supera Lufthansa in cima alla classifica del maggior numero di passeggeri trasportati.

A livello di singola compagnia con base a Orio al Serio non ha rivali: doppia i tedeschi e supera la seconda inseguitrice, easyJet, di una cinquantina di milioni di clienti.

Lo riporta Il Corriere della Sera in un articolo sul trasporto aereo in Europa nel 2019, redatto consultando i bollettini pubblici dei vettori che assieme imbarcano l’80% dei viaggiatori nell’area. Una classifica che evidenzia ancora un’alta frammentazione nel Vecchio Continente e allo stesso tempo l’urgenza per Alitalia di finire in un agglomerato per non restare definitivamente indietro.

Concentrandosi sulle singole compagnie aeree, nell’ultimo anno i Boeing 737 di Ryanair hanno trasportato 146,3 milioni di persone. Per capire il peso della low cost nel complesso basti pensare che al secondo gradino c’è la britannica easyJet con 96,7 milioni. Su questo numero è doverosa una precisazione: nel 2019 l’azienda ha deciso di non pubblicare mensilmente i dati di traffico ma ogni tre mesi e il suo anno finanziario inizia di solito a ottobre e questo falserebbe il confronto: motivo per cui il Corriere considera soltanto il progressivo gennaio-dicembre.

Al terzo posto c’è Turkish Airlines con 74,3 che, però, cala dell’1,2% rispetto all’anno prima. Soltanto quarta Lufthansa (qui è inclusa anche l’italiana Air Dolomiti) che ha chiuso il 2019 con 71,31 milioni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.