BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pannoloni e salvamaterasso, un’altra difficoltà per anziani e disabili non autosufficienti

Cambiano contributi e forniture a disposizione di utenza disagiata

Dopo i tagli alle indennità economiche dei disabili in condizioni gravissime ecco arrivare un’altra nuova difficoltà per i disabili, per le persone anziane e le loro famiglie da parte della Regione Lombardia.

A seguito di una recente gara di appalto regionale per la fornitura di prodotti di assorbenza come pannoloni e traverse salva materasso, famiglie e caregiver si sono infatti ritrovate con una fornitura di tali dispositivi medici ridotta e di qualità sicuramente inferiore.

“Una scelta arbitraria e forse troppo al risparmio dei burocrati di regione Lombardia – dice Emilio Didonè, segretario generale di Fnp Cisl Lombardia -, fatta da chi non è troppo consapevole dell’uso che ne viene fatto, che non conosce le difficoltà quotidiane di famiglie, che non ha mai vissuto in prima persona certe situazioni, che sottovaluta la fatica fisica e psicologica delle persone che si prendono cura di disabili e anziani. Il mantenimento dell’anziano nel proprio contesto abitativo, familiare e sociale non può essere rovesciato solamente sulle famiglie, gravandole di responsabilità e compiti di cura o assistenza che invece rientrano nelle funzioni pubbliche che la nostra Costituzione assegna alle istituzioni. I familiari di un anziano malato oggi si sentono più soli e poco aiutati”.

La Fnp Lombardia dice “basta tagli a danno degli anziani, dei disabili e delle loro famiglie. Non si può continuare a fare cassa sempre sulla pelle degli stessi che hanno diritto ad una esistenza dignitosa e di invecchiare serenamente senza sentirsi continuamente un peso per famiglie e società”.

“Gli anziani – conclude Didonè – rappresentano coloro che anche noi diverremo. Dopo aver dato tanto alla società, meritano lo stesso rispetto che noi più “sani” pretendiamo. Se noi, la società, la politica, le istituzioni non impariamo a trattare bene gli anziani, così saremo trattati anche noi”.

Da tempo i sindacati dei pensionati della Lombardia hanno proposto al presidente Attilio Fontana di mettere in campo un Osservatorio permanente che monitori le condizioni degli anziani in tutte le sue problematiche.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.