BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

FashionTech, Magoni: “Alle imprese bergamasche più di 1 milione e 300 mila euro”

Le imprese bergamasche grandi protagoniste del bando “Fashiontech-Progetti di Ricerca & Sviluppo per la moda sostenibile”.

Più informazioni su

Sono ben 6 le aziende del territorio che, in partenariato, hanno ottenuto dei contributi regionali per progetti legati al settore della moda per un totale di 1.328.719,94 euro.

La misura, su indicazione dell’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni, mette a disposizione 9.829.983,77 euro: Regione Lombardia finanzierà progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale) finalizzati alla sostenibilità, declinata sotto il profilo ambientale, con una attenzione particolare anche dal punto di vista etico e sociale.

“La Lombardia punta a diventare la prima regione ‘green’ d’Italia, investendo risorse a sostegno delle aziende che, attraverso l’innovazione e la sostenibilità, avviano dei percorsi virtuosi da un punto di vista ambientale – dice l’assessore Magoni -. Una misura necessaria, considerando che quella del tessile, dopo il petrolio, è la seconda industria più inquinante al mondo”.

Le aziende bergamasche ammesse al contributo sono le seguenti: Radici Yarn SpA di Villa d’Ogna; Eurostick SpA di Verdellino; Bottonificio B.A.P. SpA di Villongo; Reggiani Macchine SpA di Grassobbio; Maglificio Creazioni Alice Srl di Azzano San Paolo; Pharma Cos. Srl di Caravaggio.

Al bando potevano partecipare gruppi di imprese, da 3 a 6. I progetti ammessi al contributo regionale sono 17 e le aziende capofila di ogni partenariato, coprono la quasi totalità delle provincie lombarde: 7 in provincia di Brescia; 2 a Como, Milano e Varese; 1 per ciascuno alle provincie di Cremona, Lecco, Lodi e Monza e Brianza.

Il tessuto imprenditoriale bergamasco ha colto in pieno il valore e il senso di Fashiontech. Le aziende potranno sviluppare progetti innovativi e sostenibili legati al settore della moda e del design – spiega l’assessore regionale Lara Magoni -. Una misura che ancora una volta dimostra il notevole impegno di Regione Lombardia nei confronti di un settore strategico per l’economia locale e nazionale. Le imprese bergamasche si mettono in gioco, proponendo progetti all’insegna dell’alta tecnologia e dell’innovazione. Ed è solo grazie alla ricerca e alla volontà di rimanere competitivi che potremo garantire un futuro importante a tutto il comparto”. “In tal senso, il nostro obiettivo è far sì che le imprese possano sviluppare tecnologie innovative che rendano accessibili anche al consumatore finale, l’acquisto di prodotti provenienti da lavorazioni da filiera sostenibile”, conclude Lara Magoni.

La Radici Yarn Spa fa parte di un gruppo di imprese che ha presentato il progetto “ReuSIX”: l’obiettivo è realizzare prodotti di calzetteria e capi di abbigliamento intimo e sportivi, prodotti con la tecnologia della maglieria circolare, con materie prime riciclate e messe a punto per ridurre l’impatto ambientale dei processi a valle, in particolar modo della tintoria e del finissaggio. I prodotti saranno realizzati, grazie ad un approccio di Eco Design ed ingegnerizzazione dei materiali, per poterli riconvertire a fine vita in nuova materia prima capace di poter nuovamente alimentare la filiera produttiva. Impresa capofila: V.M.C. Srl (Gottolengo/BS). Partner: Nytex Srl (Castel Goffredo/MN); Radici Yarn SpA (Villa d’Ogna/BG); Norman Srl (Castel Goffredo/MN). Contributo regionale concesso: 493.522,67 euro. Contributo regionale per Radici Yarn SpA: 55.706,17 euro.

Eurostick SpA di Verdellino rientra nel progetto “Ecofashiontex”, che prevede lo studio e la messa in opera industriale dell’utilizzo di fibre di base poliammidica, comunemente utilizzate in bava continua, tagliandole a taglio cotoniero per poterle abbinare con altre di origine naturale o artificiale. Impresa capofila: Futura Filati Srl (Brescia). Partner: Eurostick SpA (Verdellino/BG); Genesi Srl (Casaloldo/MN). Contributo regionale concesso: 763.366,09. Contributo regionale per Eurostick SpA: 267.195,79 euro.

“FriENdly.Pro” è il progetto al quale ha partecipato il Bottonificio B.A.P. SpA di Villongo: l’obiettivo è ridurre l’impatto ambientale per la produzione di manufatti per la moda e il raggiungimento di una maggiore salubrità e sicurezza dei luoghi di lavoro, attraverso la completa eliminazione dei processi galvanici e l’impiego di materiali base facilmente riciclabili ed esenti da metalli pesanti. Impresa capofila: Protim Srl (Bedizzole/BS). Partner: Bottonificio B.A.P. SpA (Villongo/BG); Fis Srl (Sabbio Chiese/BS). Contributo regionale concesso: 451.218,64 euro. Contributo regionale per Bottonificio B.A.P. SpA: 122.196,86 euro.

La Reggiani Macchine SpA di Grassobbio è tre le protagoniste di “GREEN.TEX”, progetto finalizzato a ridurre l’impatto ambientale della stampa su tessuto attraverso l’utilizzo di un materiale avanzato. L’utilizzo di macchine digitali ridurrà significativamente l’impatto ambientale, in particolare per quanto riguarda il risparmio idrico, energetico, produzione di scarti chimici. La ricerca privilegerà tessuti ecologici, in particolare tessuti sintetici ottenuti dalla filiera del riciclo. Impresa capofila: Directa Plus SpA (Lomazzo/CO). Partner: Ibs Consulting Srl (Brescia); Reggiani Macchine SpA (Grassobbio/BG). Contributo regionale concesso: 425.835,04 euro. Contributo regionale per Reggiani Macchine SpA: 292.641,12 euro.

Il Maglificio Creazioni Alice Srl di Azzano San Paolo è tra i partner del progetto “COMMITMENT”: processi produttivi innovativi per il settore manufatturiero del tessile e della moda, in grado di portare a prodotti di maglieria che presentino sensori IoT (Internet of Things) al loro interno. Una seconda fase del progetto permetterà di sviluppare un sistema avanzato di coach online che, tramite l’elaborazione dei dati ed informazioni derivanti dai sensori inseriti direttamente nei capi di abbigliamento, possa fornire un monitoraggio costante delle condizioni di salute e wellness, monitorabili tramite web app, per fornire successivamente all’utente consigli personalizzati in tempo reale su dieta, attività fisica, partecipazione sociale e benessere generale. Impresa capofila: Techinnova Srl (Milano). Partner: Maglificio Creazioni Alice Srl (Azzano San Paolo/BG); SNJ Media Studio Srl (Milano); MTM Srl (Milano). Contributo regionale concesso: 1.003.530,00 euro. Contributo regionale per Maglificio Creazioni Alice Srl: 264.980,00 euro.

Infine, l’azienda Pharma Cos. Srl di Caravaggio è coinvolta nel progetto “SPECCHIO”: si tratta di una nuova generazione di prodotti per il make-up con accresciuto valore di sostenibilità lungo l’intera filiera, focalizzandosi in particolare sui seguenti obiettivi generali: sviluppo di nuove soluzioni di imballaggio, volte a ridurre l’uso di plastiche; sviluppo di nuovi formulati cosmetici ad elevata percentuale di materie prime di origine vegetale; innovative soluzioni di processo in grado di minimizzare gli scarti in un’ottica di processo sostenibile. Impresa capofila: Lumson SpA (Capergnanica/CR). Partner: Pharma Cos. Srl (Caravaggio/BG); IDM Automation Srl (Vigevano/PV). Contributo regionale concesso: 1.184.002,92 euro. Contributo regionale per Pharma Cos. Srl: 326.000,00 euro.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.