BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un libro e una mostra celebrano i 134 anni di Arriva Sab fotogallery

Inaugurata anche la mostra fotografica che ripercorre gli anni storici dell’azienda di trasporti bergamasca.

È stato presentato nella sede Arriva SAB il volume “Storie e racconti di SAB”, una raccolta di aneddoti e fotografie storiche per ricordare quella che è la lunga storia di un’azienda profondamente presente e radicata nel territorio bergamasco. Sarà possibile inoltre visitare fino al 28 febbraio la mostra di fotografie storiche esposta direttamente all’autostazione di Piazza Marconi.

“Abbiamo voluto realizzare questo libro per ricordare quella che è la storia di SAB, un’azienda che è cresciuta insieme alla città di Bergamo e alla sua provincia. Non sono raccontati solo i ricordi di chi ha gestito la Società, ma anche quelli dei suoi autisti, che tutti i giorni percorrono le strade bergamasche diventando i primi protagonisti e testimoni di quello che accade quotidianamente ai passeggeri e sul territorio. Fare memoria, ricostruire la storia di SAB, è anche il modo per guardare al futuro con maggiore entusiasmo, sottolineando come l’appartenenza di SAB a una multinazionale come ARRIVA non vada a modificare il DNA territoriale di SAB stessa, che continua a essere un punto di riferimento per la mobilità di Bergamo e dei suoi cittadini” afferma Roberto Salerno, responsabile di esercizio SAB.

Quando nel 1965 la Società della ferrovia elettrica di Valle Brembana (FVB) a la Società Ferrovia Valle Seriana (FVS) si uniscono, nasce la Società Autoferrovie Bergamo (SAB).
Negli anni ’80, SAB è il motore della mobilità bergamasca, non si occupa solo del trasporto passeggeri, ma è anche punto di riferimento per gli Amici dell’Atalanta che hanno tre pullman dedicati e gestore della funivia Albino-Selvino.

Sab Arriva

Oggi SAB gestisce il trasporto pubblico locale extraurbano di Bergamo e Lecco, con le relative province. Conta oltre 130 anni di storia, 462 collaboratori, 438 autobus, 18 milioni di passeggeri trasportati all’anno, oltre 240 comuni serviti, una funivia e 2 linee mare. SAB rimane inoltre la prima azienda di TPL in Italia a vantare la certificazione energetica 500001.

Il libro e la relativa mostra non parlano solo di numeri, ma il focus principale è concentrato sulla storia dei nostri dipendenti. Ecco quindi che gran parte del volume è dedicato ai curiosi aneddoti degli autisti SAB. Da Giovanni, che si occupa da vent’anni di guidare gli spostamenti dell’AlbinoLeffe, a Emanuele, che racconta di come un giorno si è preso cura di un’anziana signora che si era smarrita prendendo l’autobus. Ivan invece ricorda con nostalgia il ‘96, quando il giornale “Il Corno di Premana” gli dedicò un intero articolo perché “al nuovo autista si erano già tutti affezionati”.

All’interno del volume, le bellissime fotografie storiche che è possibile ammirare anche nella mostra esposta nell’Autostazione SAB di Bergamo.

Sab Arriva

GRUPPO ARRIVA

Il Gruppo Arriva – con 53 mila addetti totali – trasporta ogni anno 2 miliardi di passeggeri in 14 paesi generando ricavi annui per 5 miliardi di euro e offre soluzioni modali su gomma e su ferro, principalmente riferite a servizi di mobilità.
In Italia, Arriva oggi è tra i primi operatori nel settore del Trasporto Pubblico Locale su gomma, con circa 100 milioni di km di percorrenza annua e 360 milioni di euro di ricavi gestiti, 3.400 dipendenti e una flotta di oltre 2.300 autobus.
Arriva Italia opera con società controllate in Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Friuli Venezia-Giulia, Veneto e in joint ventures con Enti Locali a Trieste e Como.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.