BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, più multe per abbandono di rifiuti, eccesso di velocità e sosta nei posti per disabili

I dati diffusi dalla polizia locale della cittadina della Bassa. Il sindaco Imeri: "Forze dell'ordine davvero efficaci, ma serve più senso civico"

Crescono i controlli e crescono le sanzioni: ma per cosa sono stati multati i cittadini di Treviglio nell’anno appena concluso?

La risposta arriva dalla polizia locale della cittadina della Bassa, in particolare dall’incontro con il comandante di Treviglio Antonio Nocera e con il sindaco Juri Imeri organizzato in occasione delle celebrazioni per San Sebastiano, patrono della municipale: come di consueto, è stato fatto il punto sull’attività svolta nel corso del 2019, dai controlli dei pubblici esercizi (negozi, ambulanti) ai controlli in tema di edilizia (controlli nei cantieri, rilascio concessioni e contrasto a eventuali abusi edilizi), dagli accertamenti espletati per conto di altri uffici statali o comunali a tutte quelle attività legate al tema della viabilità e della sicurezza.

Ad aprire le danze è stato il primo cittadino trevigliese, soddisfatto del lavoro svolto dalla polizia locale nella città della Bassa, a cui viene chiesto un grande sforzo ma, allo stesso tempo, l’amministrazione sta investendo continue risorse per poterli far lavorare al meglio.

Imeri sottolinea anche la costante collaborazione con le altre forze dell’ordine e quella con le tante associazioni della città, senza dimenticare il prezioso lavoro nei quartieri e nel cuore della città: la Polizia locale di Treviglio continua a evolversi e a modernizzarsi, ma vogliamo che il “vigile” resti un punto di riferimento per il cittadino: “Il presente ci fa essere soddisfatti del lavoro svolto – commenta il sindaco Imeri – e al futuro chiediamo ancora più efficacia di presidio della città, auspicando un crescente senso civico”.

Il sindaco Juri Imeri con il comandante Antonio Nocera
Polizia Locale Treviglio

In primavera saranno installate a Treviglio altre 13 nuove telecamere di sorveglianza, portando il numero di dispositivi a 175, tra cui due telecamere a lettura targhe in viale Buonarroti e in via Calvenzano: nel 2019 le richieste di immagini “scattate” dagli impianti di videosorveglianza per le indagini sono state 251 (contro le 145 dell’anno precedente).

Fondamentale nel 2019 il lavoro di Trevi, il cane antidroga (Treviglio è una delle poche Polizie locali ad avere l’unità cinofila) , che ha prestato servizio per 90 giornate garantendo anche importanti operazioni. Sempre in tema di sicurezza la polizia locale e Regione Lombardia hanno siglato un accordo a novembre che prevede l’ausilio dell’unità cinofila trevigliese anche a Zingonia e a Dalmine.

Le sanzioni nel 2019 sono state 12.537 (11.803 nel 2018) con alcuni dati significativi: 129 per autovelox/telelaser posizionati sulle strade, 61 speed scout, 37 per guida con patente scaduta, 15 per guida senza patente, 75 per mancato uso delle cinture. In particolare, sono state ben 346 le sanzioni per uso del cellulare durante la guida, una pratica tanto diffusa quanto pericolosa. Le sanzioni per mancata copertura assicurativa sono passate da 88 a 281 grazie all’utilizzo di telecamere ai varchi della città.

I posti di controllo con autovelox lungo le strade sono stati 171 e 72 i posti di controllo con etilometro.

Nel 2019, anche grazie al prezioso contributo di molti volontari trevigliesi, si è confermata particolare attenzione per contrastare la sosta non autorizzata sugli stabili per disabili: le sanzioni sono passate da 230 a 273.

L’aumento delle sanzioni è dovuto anche all’incremento della popolazione trevigliese e all’utilizzo di nuovi strumenti che porta a multare altri elementi rispetto al passato, cambiando così la qualità delle sanzioni. Importante, come dichiarato dal comandante Nocera è l’educazione stradale nelle scuole, per i bambini e i ragazzi, cioè gli utenti del presente e, soprattutto, del futuro.

Inoltre sono state intensificate le attività riguardanti l’abbandono di rifiuti (194 controlli) ai quali si aggiungono i 102 accertamenti per le violazioni inerenti la tutela ambientale, l’errato conferimento rifiuti e l’imbrattamento del suolo pubblico. Un totale di 296 interventi che sono cresciuti nettamente rispetto al 2018, anche grazie alla task force voluta dal sindaco che vede coinvolti anche G.Eco e Ufficio Ambiente.

Inoltre, sono aumentati gli interventi per il malgoverno degli animali (passati da 32 a 40) grazie alla stretta collaborazione con il Garante per la tutela degli animali.

Due dei tre nuovi mezzi a disposizione della locale di Treviglio
Polizia Locale Treviglio

Da qualche mese la polizia locale ha a disposizione tre nuove macchine, provenienti dal Piemonte e da Varese, un’Alfa Romeo Giulietta, una Ford Eco Sport e una Opel che erano state sequestrate e confiscate durante delle operazioni di controllo.

Fondamentale anche il ruolo delle vigilesse di quartiere: il servizio del vigile di quartiere è svolto da tre operatrici donne che presidiano le diverse aree della città per un totale di 1872 ore. Una presenza importante che consente ai cittadini di confrontarsi con la polizia locale senza doversi recare presso la centrale operativa.

Inoltre va anche ricordato che nel 2019 sono state incrementate le ore di servizio notturno.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.