Quantcast
Protesta in piazza Dante: una "catena di abbracci" per salvare gli alberi - BergamoNews
Bergamo

Protesta in piazza Dante: una “catena di abbracci” per salvare gli alberi

Undici gli olmi a rischio: "Sono polmoni di ossigeno e un simbolo della città, per questo vanno salvaguardati"

Protesta in piazza Dante lunedì mattina, 20 gennaio, dove alcuni cittadini si sono riuniti formando delle catene umane attorno agli alberi, presenti da oltre settant’anni nella piazza cittadini.

Con la riqualificazione dell’area davanti alla fontana verranno abbattuti. “Questi olmi sono polmoni di ossigeno, un simbolo della piazza e della città – ripetono i manifestanti – per questo vanno salvaguardati”.

A dargli voce c’era anche la redazione di Mattino 5, che ha discusso in studio del tema. A parlarne, in diretta da Bergamo, c’era Barbara Baraldi, in prima fila nella lotta per salvare gli olmi (11 in totale), che sostiene di non avere letto alcuna perizia che dimostri che gli alberi siano malati: “Affideremo le indagini del caso al nostro agronomo di fiducia” promette l’attivista.

protesta alberi

Non tutte le persone, però, si dicono a favore della protesta, in quanto ritengono l’abbattimento delle piante necessario per la continuazione del cantiere.

I cittadini che hanno protestato, invece, fanno sapere che ribadiranno la loro contrarietà durante l’arco della settimana.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI