BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piazze, marciapiedi, piste ciclabili: con le nuove entrate Covo è pronta a trasformarsi

Il Comune guidato da Andrea Capelletti vivrà una vera e propria metamorfosi nel 2020: ecco tutte le opere pubbliche in programma, alcune già a partire dalla primavera

Il 2020 si preannuncia un anno di grandi cambiamenti a Covo. Il primo cittadino covese Andrea Capelletti, insieme all’architetto Massimiliano Gamba, ha parlato di questa metamorfosi che avverrà nel paese della Bassa orientale, pronta a trasformarsi in realtà dopo che, negli ultimi anni, è stato pianificato il tutto.

Il primo atto potrà concretizzarsi già entro la fine del mese di gennaio, con l’acquisizione dell’ex oratorio di Covo, per un totale di 350mila euro; inoltre, in una delle zone più trafficate del paese, in corrispondenza di via Trento, verrà tolto il semaforo e sarà istituito un senso unico, con i mezzi che potranno procedere solo da sud verso nord.

Altro progetto previsto è la formazione di una nuova piazza, realizzabile con l’eliminazione dei parcheggi di via Trieste e via De Micheli: all’interno, verrà posizionata una scultura intitolata alle Anime Giustiziate.

Nuovi interventi riguarderanno anche alcune vie del paese oltre alle cappellette nella zona sud di Covo, che verranno riqualificate; in certi punti del comune si migliorerà la circolazione di pedoni e biciclette, con la creazione di piste ciclabili e l’allargamento dei marciapiedi.

Questa riqualificazione di Covo, che durerà diversi mesi, a partire dalla prossima primavera, è stata resa possibile da diverse entrate, tra cui quelle relative all’arrivo del nuovo polo Italtrans e quelle che il Comune del sindaco Capelletti percepirà dalla nuova convenzione per l’elettrodotto Cassano d’Adda-Chiari.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.