BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mario Merelli C’è, Boscacci e Antonioli dominano la prima tappa di Coppa Italia

La coppia dell'Esercito ha tagliato il traguardo di Lizzola con oltre cinque minuti di vantaggio sugli avversari

Parterre d’eccezione per la quinta edizione del “Mario Merelli C’è” che ha riunito a Lizzola i migliori interpreti dello sci alpinismo nazionale.

La competizione, valida come prima tappa della Coppa Italia, ha visto al via quasi 200 atleti che si sono testati in vista dei Campionati Italiani in programma il prossimo 19 gennaio a Pescegallo.

A contendersi il successo lungo il difficile percorso, 17 chilometri per 1700 metri di dislivello, sono stati Michele Boscacci e Robert Antonioli che hanno lasciato gli avversari ad oltre cinque minuti.

Dopo aver affrontato gran parte della asperità assieme al compagno di squadra, Boscacci ha tagliato il traguardo del Rifugio Campel in 1h43’23”, distanziando di 35 secondi il 29enne dell’Esercito.

Terzo posto per l’alto-atesino Alex Oberbacher (Bogn Da Nia Val de Fasha ASD) che ha preceduto di 23 secondi il roncobellese William Boffelli (Underup), mentre Fabio Pasini (Esercito), Giovanni Zamboni (Sci Club Gromo) e Daniele Carobbio (Sci Club 13 Clusone) hanno completato la top ten.

In campo femminile trionfo per Alba De Silvestro (Esercito) che, al termine di una gara in solitaria, ha superato Ilaria Veronese (Sci Club Tre Rifugi) e Giulia Compagnoni (Esercito).

Nono posto per la bergamasca Paola Pezzoli (Valgandino) che è giunta all’arrivo con oltre 25 minuti di ritardo dalla vincitrice

Nelle categorie giovanili doppietta per i fratelli Sofia e Mattia Bortolotti (Sci Club Presolana Monte Pora) fra i ragazzi, mentre Giulia Visinoni (Sci Club 13 Clusone) e Mirko Migliorati (Sci Club Presolana Monte Pora) si sono imposti fra i cadetti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.