BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centro Salesiano DON BOSCO

Informazione Pubblicitaria

Centro Salesiano di Treviglio: al via il mese di don Bosco

Le iniziative si sono aperte proprio con un dialogo sull’educazione nel primo ciclo di istruzione che ha visto protagonista il dottor Alberto Pellai

Al Centro Salesiano di Treviglio lo scorso 8 gennaio si è dato inizio al mese di don Bosco che si concluderà il 31 con la messa presieduta da monsignor Daniele Gianotti, vescovo di Crema. Le iniziative si sono aperte proprio con un dialogo sull’educazione nel primo ciclo di istruzione che ha visto protagonista il dottor Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva nonché autore di molti bestseller per genitori, educatori e ragazzi, che ha accompagnato la numerosa platea attraverso un percorso di riflessione sul tema dell’educazione nel primo ciclo scolastico.

Dopo i ringraziamenti, il direttore del Centro Salesiano di Treviglio – don Massimo Massironi – ha introdotto l’ospite con qualche domanda, concentrando da subito l’attenzione sull’emergenza educativa che oggi vede coinvolti in prima persona non solo i nostri ragazzi, ma soprattutto gli adulti, siano essi genitori o educatori in genere.

Centro Salesiano di Treviglio: al via il mese di don Bosco

Quante volte “educare un figlio” significa intraprendere un tiro alla fune che a volte ci lascia sfiniti? Oggi più che mai ogni adulto che si cimenti in un percorso educativo affronta la fatica di trovare il giusto equilibrio tra la necessità di dare protezione e la necessità fisiologica avvertita dai figli di esplorare il mondo. Non è certo con la tecnica del “genitore spazzaneve”, che spiana la strada al figlio liberandolo da ogni pericolo, o del “genitore elicottero”, che ronza sopra la testa del proprio pargolo sorvegliandone ogni azione, che si crescono figli responsabili. Non hanno bisogno della “scorta” per diventare grandi: hanno bisogno di competenze e di crescente autonomia.

Come adulti l’unica preoccupazione di cui farsi realmente carico dovrebbe essere l’interrogarsi su quali siano le competenze intorno alle quali educare i figli perché questi siano in grado di gestirsi in autonomia e sicurezza in ogni situazione di vita. Per poter offrire loro queste competenze è necessario allenare i ragazzi ai casi della vita. L’adulto deve funzionare come un buon allenatore, che sa mettere i giusti confini e sa far esercitare la giusta dose di fatica, naturalmente in una prospettiva progressiva di crescita. Saper essere buon educatore vuol dire anche saper dire dei no, saper porre dei limiti che devono essere rispettati. Anche per questo scuola e famiglia devono essere in grado di realizzare una fondamentale alleanza educativa. È l’alleanza, e non sono i conflitti, ad attrezzare i ragazzi  alla vita. Però, per farlo, ci vuole tempo, ci vuole pazienza ed energia. E ci vuole anche una sana dose di fiducia negli altri. Crescere ed educare un figlio vuol dire permettergli di diventare chi è realmente, accompagnandolo e sostenendolo lungo tutto il cammino di realizzazione del proprio progetto di vita.

Centro Salesiano di Treviglio: al via il mese di don Bosco

Ecco il link dove poter rivedere il dialogo con il dottor Alberto Pellai: https://youtu.be/k-UDVc6svWk

Il Centro Salesiano di Treviglio vi aspetta per i prossimi eventi:

– Venerdì 17 gennaio 2020 ore 20.45
“Vita di un uomo”. Ungaretti: la storia, la poesia. Letture teatralizzate dal progetto Lettere Vive con Riccardo Moratti e musiche scelte da Gabriele Bazzi Berneri.

 

– Venerdì 24 gennaio 2020 dalle ore 19.00
Rappresentazione teatrale ore 19.00
. Il Gruppo Teatro della  scuola superiore metterà in scena lo spettacolo intitolato “L’oro di Fidia”.

“Imprenditori cristiani oggi” ore 20.30. Dialogo con un imprenditore e dirigente sportivo: Cav. Giovanni Arvedi.

 

– Venerdì 31 gennaio 2020 ore 18.00
Santa Messa. Presiede sua Ecc. Mons. Daniele Gianotti, Vescovo di Crema.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.