Calusco, presentati tre progetti per il nuovo ponte ferroviario - BergamoNews
Isola

Calusco, presentati tre progetti per il nuovo ponte ferroviario

Andrà a sostituire di fatto il San Michele, riaperto al traffico automobilistico l’8 novembre 2019 dopo gli interventi di manutenzione straordinaria. A settembre via alla circolazione ferroviaria

Novità importanti per il futuro del ponte San Michele. Lunedì 13 gennaio sono state presentate tre ipotesi progettuali di massima per il nuovo ponte sull’Adda, illustrate dall’amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile all’assessore regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti Claudia Terzi e ai sindaci di Calusco e Paderno d’Adda, Michele Pellegrini e Gianpaolo Torchio.

Il nuovo ponte, nel prossimo futuro, andrà a sostituire di fatto il San Michele, che dopo gli interventi di manutenzione straordinaria è stato riaperto al traffico automobilistico l’8 novembre 2019 e sarà riaperto alla circolazione ferroviaria a settembre 2020.

“Tutte le ipotesi – spiega Rfi – prevedono che le stazioni di Paderno-Robbiate e Calusco mantengano inalterate la loro funzionalità; le tre alternative sono state consegnate all’’assessore e ai sindaci in modo che possano essere avviate le necessarie riflessioni, per arrivare poi a un progetto condiviso da tutto il territorio”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it