BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Via Mala, la galleria perde calcinacci: due auto coinvolte in un incidente fotogallery

Il problema che si è verificato nella mattinata di sabato 11 gennaio è stato immediatamente preso in carico da parte dei funzionari della Provincia di Bergamo

Una porzione di calcestruzzo si è staccata dal soffitto di una galleria lungo la via Mala, in Val di Scalve, provocando un sinistro stradale tra due automobili. L’episodio si è verificato nella mattinata di sabato 11 gennaio, poco dopo le 8, in corrispondenza della prima galleria scendendo dalla frazione Dezzo in direzione della Valle Camonica.

“La situazione dovrebbe essere sotto controllo – rassicura con queste parole il primo cittadino di Vilminore, Pietro Perù, tramite la sua pagina Facebook -. La galleria in questione non gode di certo di ottima salute dal punto di vista della manutenzione. Il problema che si è verificato nella mattinata di sabato 11 gennaio è stato immediatamente preso in carico da parte dei funzionari della Provincia di Bergamo. Abbiamo concordato con i tecnici quali verifiche verranno effettuate già a partire da lunedì 13, al fine di definire congiuntamente gli interventi più opportuni da attuare”.

“Tra i numerosi emendamenti che in sede di Bilancio abbiamo presentato per la provincia di Bergamo, c’era anche quello relativo alla Via Mala della Val di Scalve, più volte soggetta a dissesto idrogeologico” spiega il Deputato di Cambiamo, Stefano Benigni. “Il Governo e la maggioranza hanno deciso di bocciare tutto ponendo la questione di Fiducia, tagliando di fatto la discussione sugli emendamenti. Oggi si è sfiorata l’ennesima tragedia con caduta di calcinacci sulle auto che in quel momento stavano transitando. Le criticità infrastrutturali che caratterizzano ponti, strade e gallerie del territorio italiano, sono evidenti: servono investimenti urgenti e un piano straordinario per la messa in sicurezza e l’adeguamento delle infrastrutture a partire da quelle più a rischio. Bocciare emendamenti come questo significa giocare sulla vita delle persone: in ogni decreto utile quindi, presenteremo istanze ed emendamenti volti a sostenere le richieste del nostro territorio” conclude Benigni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.