BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centro Salesiano DON BOSCO

Informazione Pubblicitaria

“Noi giovani dobbiamo scegliere se farci corrompere dalle droghe o vivere la libertà vera”

Valentina Benzi, studentessa del centro Salesiano "Don Bosco" di Treviglio ci racconta la partecipazione della sua classe a una conferenza sui rischi legati alle droghe e al gioco d'azzardo

Valentina Benzi, studentessa del centro Salesiano “Don Bosco” di Treviglio ci racconta la partecipazione della sua classe a una conferenza sui rischi legati alle droghe e al gioco d’azzardo.

Fortunatamente al mondo ci sono persone che credono nell’informazione come strumento per cambiare in meglio la società.

Infatti venerdì 29 novembre al Teatro Nuovo di Treviglio diversi studiosi hanno voluto condividere con noi questa loro battaglia per avvertirci riguardo le insidie e le manipolazioni di chi vuol far soldi a discapito degli altri, di chi ne prosciuga l’esistenza con la somministrazione di sostanze stupefacenti o adescando i giovani nel circolo vizioso del gioco d’azzardo.

I numeri sono inquietanti, soverchianti nella loro freddezza. Grazie a questa conferenza abbiamo però capito che vi è la possibilità di fare qualcosa, soprattutto perché noi saremo quelli che verranno, i prossimi che dovranno decidere cosa fare della propria vita, che, per certi versi, è anche un po’ la vita dell’umanità intera.

Saremo i prossimi a dover scegliere se farci corrompere nel corpo e nella mente da una felicità vuota e temporanea come quella regalata dalle droghe o se vivere la nostra esistenza assaporando la libertà vera, quella che non pretende di farci dipendere da qualcosa che non sia la vita stessa.

Valentina Benzi, 3° Scientifico A

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.