BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Espulso, torna in Italia con un documento falso: carabiniere lo riconosce e lo arresta

L'uomo, un 33enne pluripregiudicato, è stato arrestato nella serata di lunedì 6 gennaio al bar Mamy nel centro cittadino

Era stato espulso quattro anni fa ma, noncurante dell’ordinanza emessa nel maggio 2016, era rimasto in Italia. A smascherarlo nella serata di lunedì 6 gennaio è stata la memoria da elefante di uno dei carabinieri che ha effettuato un controllo – di routine – al bar Mamy, nel centro cittadino di Romano di Lombardia.

A.P., questo il nome del pluripregiudicato albanese di 33 anni, ai militari ha presentato un documento d’identità falso, che non li ha però ingannati: la memoria storica dei carabinieri in servizio ha infatti consentito di ricondurre la sua persona ad altra identità per cui, appunto, quattro anni prima era stato espulso dall’Italia.

Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, l’uomo, una volta espulso, sarebbe tornato in Albania e si sarebbe procurato un documento d’identità fasullo da utilizzare in Italia, per muoversi regolarmente senza problemi.

Il 33enne, dopo essere stato riconosciuto e identificato, è stato dunque arrestato per esser rientrato illegalmente sul territorio nazionale a seguito di espulsione.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.