BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Calci e pugni fino a farmi cadere sui binari”: la denuncia di un richiedente asilo

"Delle persone gridavano di spostarmi, stava quasi per arrivare il treno". Un mese di prognosi per un 33enne ospite in una struttura della Valbrembana

Più informazioni su

Ai carabinieri di Zogno ha raccontato di essere stato attaccato alle spalle, poi colpito da un pugno in volto e preso a calci sulla schiena, cadendo sui binari poco prima che il treno arrivasse. È la denuncia di un richiedente asilo di 33 anni, G. S. H., nigeriano, ospite in una struttura della Valle Brembana.

Secondo quanto ricostruito nella querela, erano più o meno le 19,20 del 27 dicembre. Il giovane era seduto su una panchina nelle vicinanze del binario 3 della stazione di Pioltello (Milano) quando sarebbe stato aggredito da un ragazzo che poco prima ha notato discutere con un macchinista: lo descrive come un uomo di carnagione chiara, snello, alto 1.75, con barba, cappellino, giacca marrone e jeans.

“Stringeva le sue braccia attorno al mio collo”, ricorda il giovane richiedente asilo, che nel frattempo cercava di divincolarsi. Dopo esserci riuscito, l’aggressore gli avrebbe però sferrato un pugno in faccia. A quel punto, preso dal panico, il 33enne racconta di aver cercato riparo dietro un cestino, ma raggiunto da un calcio sulla schiena sarebbe precipitato sui binari. Mentre cercava di riprendersi, “sentivo delle persone che gridavano di spostarmi, perché stava quasi per sopraggiungere un treno” spiega nella denuncia.

L’aggressore sarebbe stato fermato da un gruppo di persone, prima di essere portato via dai carabinieri.

Al momento ignoto il movente dell’aggressione, anche se i referenti della struttura non escludono possa essersi tratta di un episodio a sfondo razziale. Il giorno seguente il richiedente asilo si è recato in ospedale a San Giovanni Bianco, dove gli sono stati refertati 30 giorni di prognosi.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.