BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Take care

Informazione Pubblicitaria

40 anni di Habilita: nuova tappa del racconto della storia del gruppo sanitario bergamasco

Stavolta ci occupiamo dell’espansione del gruppo oltre i confini piemontesi con l’acquisizione dei presidi di Fara Novarese e di Acqui Terme

Più informazioni su

Il 13 dicembre 2019, giorno di Santa Lucia, è anche il giorno in cui Habilita ha festeggiato i suoi 40 anni di attività. In queste settimane stiamo compiendo un viaggio nel tempo ripercorrendo le tappe storiche più importanti del gruppo. Settimana scorsa abbiamo parlato della nascita della clinica riabilitativa di Zingonia. In questa terza parte ci occupiamo dell’espansione del gruppo oltre i confini piemontesi con l’acquisizione dei presidi di Fara Novarese e di Acqui Terme, specializzati nella chirurgia protesica ortopedica.

Nel 2016 si allargano infatti i confini nell’interesse del gruppo nell’ambito chirurgico e viene acquisita la Casa di Cura I Cedri di Fara Novarese, in Piemonte. Nel 2018 si aggiunge al Gruppo anche la Casa di Cura Villa Igea ad Aqui Terme (Al).

“Attualmente il Gruppo Habilita – spiega il dottor Roberto Rusconi, presidente di Habilita spa – è diviso in due grandi aree, quella lombarda e quella piemontese. L’area lombarda si occupa di riabilitazione e di diagnostica. Per quanto concerne l’area piemontese, invece, esiste una struttura sanitaria denominata Casa di Cura Villa Igea – I Cedri che ha due presidi. Il Piemonte è la sede dove si svolgono tutte le attività chirurgiche. Nel settore della chirurgia protesica siamo tra i primi gruppi piemontesi”.

Habilita

Con questa doppia acquisizione Habilita mette a disposizione del territorio piemontese due presidi altamente specializzati, soprattutto nel settore dell’ortopedia protesica. Villa Igea conta oggi circa 170 dipendenti e un centinaio di medici. Si tratta di una realtà fortemente radicata sul territorio e caratterizzata dall’indiscussa qualità dei servizi offerti. A conferma di ciò si sottolinea la presenza, in questa struttura, di professionisti di riconosciuta fama. Oltre alle due sale operatorie già presenti, nel 2014 la Casa di Cura Villa Igea ha realizzato, al suo interno, un Ambulatorio di Chirurgia Complessa, ovvero un ambulatorio nel quale si possono effettuare piccoli interventi chirurgici od anche terapie diagnostiche e/o terapeutiche invasive e semiinvasive praticabili senza ricovero, in anestesia topica, locale, loco regionale e/o analgesia.

Grazie a questa acquisizione Habilita conferma la sua dimensione a livello nazionale, posizionandosi a pieno titolo tra i primi 15 gruppi del settore ospedaliero. Alcuni numeri possono essere utili per riassumere le sue dimensioni: il nuovo investimento in Piemonte consente al gruppo bergamasco di superare i 400 posti letto complessivi.

Habilita

Molto importanti anche i numeri riguardanti il personale: tra dipendenti e collaboratori oggi Habilita si avvicina alle 1500 unità. Il suo fatturato tocca gli 80 milioni annui. Con l’inserimento di Villa Igea cresce anche l’attività delle sale operatorie, raggiungendo le 1700 protesi annue (soprattutto spalla, anca e ginocchio). Habilita prosegue così nella sua politica di investimenti finalizzati all’acquisizione di strutture di alto livello che possano garantire l’offerta di servizi d’eccellenza. L’obiettivo di Habilita, fin dalle sue origini (1979) è sempre stato quello di proporre una sanità di qualità e l’acquisizione di Villa Igea si inserisce perfettamente nella strategia del gruppo sanitario bergamasco.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.