BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ilicic quando si accende regala spettacolo, Gosens domina sulla fascia sinistra

Più informazioni su

Gollini 6,5: Primo tempo da portoghese. Poi libero modello Beckenbauer per mancanza di tiri avversari.

Toloi 6,5: Difensore dinamico, eclettico nell’interpretare il ruolo in maniera diversa dal puro difensore.

Palomino 7: Semplicemente perfetto. Di anticipo e di testa prova e non sbaglia anche ad accompagnare come vuole Gasp.

Djimsiti 6,5: Fatica nei disimpegni ma Suso non lo disturba perché è implacabile in marcatura.

Castagne 7: Si divora al 4′ del secondo tempo il raddoppio. Ma spesso è imprendibile, crea sempre superiorità numerica che Ilicic sfrutta al meglio.

De Roon 7: A uomo a limitare Bonaventura. Non piace all’incerto La Penna che lo vorrebbe intimorire con il giallo. Rimedia Pioli togliendo Jack.

Pasalic 7: Al 14′ a scheggiare la parte alta della traversa. Vince il duello fisico con Kessie. Di tecnica non c’è stata gara.

Gosens 7: Domina la fascia sinistra. Dal suo piede il gol di Pasalic. Conti se lo sognerà la notte di Natale. Ha avuto una crescita esponenziale incredibile da quando arrivò timido interprete.

Malinovskyi 6,5: Molto attento a Bennacer, limita se stesso. Disciplinato, perde in fantasia. Quando avrebbe l’occasione (al 7′ della ripresa) il destro non accontenta la voglia del gol.

Ilicic 8: Una volta (1’) di destro, poi col sinistro (39’) a impegnare Donnarumma e a prendere la mira. Il quarto gol, stratosferico, è l‘emblema del povero diavolo brutto e senza anima come cantava Riccardo Cocciante, che pena mi fa…

Muriel (Dal 34′ st) 7: Geloso di Ilicic, entra per segnare il quinto gol. Questa volta difficile criticarlo.

Gomez 7,5: Di destro al 9′, dopo aver salutato Conti, da posizione impossibile per il vantaggio nerazzurro in verde natalizio. Poi da vero capitano trascina i compagni ad un’impresa storica. Quando mai cinque gol al Milan?

Freuler (Dal 42′ st) S.V.

 

Gasperini 8: Azzecca Pasalic rinunciando a Freuler. Umilia tatticamente Pioli. Il diavolo non fa più le pentole e i coperchi, ben cinque, glieli fa la Dea. Ora la società deve fare il mercato giusto perché l’obiettivo è di confermare la Champions.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.