A Valbondione il presepe vivente con più di 150 figuranti - BergamoNews
A fiumenero

A Valbondione il presepe vivente con più di 150 figuranti

Aprirà i battenti nella serata di sabato 28 dicembre

Fiumenero, frazione di Valbondione in Alta Valle Seriana, è pronto ad accogliere la tredicesima edizione del suggestivo presepe vivente.

Grazie a questa rappresentazione natalizia, i visitatori potranno rivivere l’atmosfera dell’inizio del ‘900 con il piccolo borghetto seriano e le montagne a far da cornice.

Il presepe aprirà i battenti nella serata di sabato 28 dicembre, dalle 20.30 alle 23; si proseguirà domenica 29 dicembre dalle 15 alle 18. L’ultimo appuntamento per poter visitare il presepe è in programma sabato 4 gennaio, dalle 20,30 alle 23.

Lungo le vie del paese, per l’occasione, saranno allestite più di 30 case antiche, come stalle e cascine; i figuranti, impegnati nei vecchi mestieri per rivivere insieme la natività immersi nell’atmosfera di una volta, saranno più di 150. Gli uomini si occupano dei lavori più pesanti, come il fabbro, il macellaio o il lavoro in miniera, mentre le donne si dedicano al cucito, alla tessitura o alla preparazione dei piatti tipici dell’epoca.

L’ingresso al presepe è gratuito. I turisti potranno parcheggiare le loro vetture in paese nella zona artigianale di località Mola; per facilitare i visitatori, nelle giornate interessate, sarà allestito anche un servizio di bus navetta che prevede tre fermate, a Lizzola, Valbondione e in località Mola.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it