Stemin Spa festeggia i suoi primi 20 anni di attività - BergamoNews
Il traguardo

Stemin Spa festeggia i suoi primi 20 anni di attività

Sono due le tappe che hanno scandito il percorso dell’azienda e le sfide più importanti: il 2011 che ha visto la creazione di uno stabilimento di ultima generazione e il 2015 che ha registrato la realizzazione di una nuova fonderia per la produzione di lingotti in alluminio.

Stemin Spa – azienda che svolge attività di recupero, trattamento e commercializzazione di rottami metallici – celebra 20 anni di attività, nell’arco dei quali ha conquistato la leadership nel settore metallurgico.

Una tappa significativa, un traguardo importante per una realtà giovane, che Olivo Foglieni, fondatore e Presidente dell’azienda, commenta così: “È un grande orgoglio guardarsi indietro e vedere il miracolo che abbiamo costruito ed è ancora più bello, per me, sapere che ancora oggi al mio fianco ci sono le stesse persone che hanno creduto in questo sogno 20 anni fa. I successi raggiunti sono frutto sì di visione imprenditoriale, ma anche, e soprattutto, del grande lavoro di squadra che ogni giorno tutti mettono in campo per l’azienda”.


La storia di Stemin Spa inizia nel 1999 come prima società costituita del Gruppo industriale Fecs, oggi tra i pochi player al mondo in grado di produrre manufatti in alluminio di altissima qualità tecnica con trasformazioni diretta da rottami, recuperati e valorizzati.

Sono due le tappe che hanno scandito il percorso dell’azienda e le sfide più importanti: il 2011 che ha visto la creazione di uno stabilimento di ultima generazione e il 2015 che ha registrato la realizzazione di una nuova fonderia per la produzione di lingotti in alluminio.

Nel 2011 le crescenti necessità produttive e la volontà di investire in impianti all’avanguardia portarono l’azienda alla creazione di un nuovo sito industriale di oltre 60.000 mq, concepito sui valori cardine della visione imprenditoriale di Olivo Foglieni che si fondano su Know-how, Tecnologia, Logistica e rispetto per l’Ambiente. Questo ha consentito non solo di migliorare l’integrazione delle differenti necessità delle società appartenenti al Gruppo, ma anche, di utilizzare al meglio l’energia di separazione con una riduzione del consumo del 34% ed un conseguente risparmio di 1.295.800 Kw/anno unitamente a minori emissioni di CO2 in atmosfera.

Nel 2015 venne ampliata la gamma di prodotti trattati, introducendo una tecnologia impiantistica innovativa, brevettata e 100% sostenibile volta a trasformare 20.000 tonnellate/anno di ogni tipologia di truciolo, messa a punto implementando tutte le esperienze maturate all’interno del sistema del Gruppo FECS.

Stemin Spa ha sempre lavorato in un’ottica di perfezionamento continuo dei propri processi industriali con l’obiettivo di ottenere vantaggi economici mai a discapito dell’ambiente in cui opera ed oggi è capostipite di un Gruppo che fa dell’economia circolare il proprio core value.

Oggi, Stemin Spa ha raggiunto un fatturato di 130.000 mln di euro, trasformando 160.000 tonnellate di rifiuti metallici in entrata in 65.000 tonnellate di materia prima da re-immettere sul mercato e 70.000 tonnellate di semilavorati in alluminio secondario. Una delle poche aziende a livello europeo che, nello stesso sito produttivo, comprende tutte le tecnologie per le fasi di frantumazione, separazione dei materiali con motori lineari (correnti di Focault) e le operazioni di flottazione a peso specifico.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it