Quantcast
La Tino Sana “studiata” all’università: fondi pensione al centro di una ricerca - BergamoNews
L’azienda di almenno

La Tino Sana “studiata” all’università: fondi pensione al centro di una ricerca

Progetto di Bocconi con Assofondipensione e Covip. Il commento della Filca Cisl

Anche i lavoratori della Tino Sana saranno protagonisti di una ricerca legata all’educazione finanziaria e alla disponibilità nei confronti dei Fondi Pensione, finalizzata soprattutto per favorire le adesioni sia dei nuovi assunti sia degli occupati più giovani nei luoghi di lavoro in tutta Italia.

L’obiettivo è quello di trovare, anche d’intesa con le parti sociali, le soluzioni per promuovere conoscenza e consapevolezza sull’opportunità di una adesione piena dal punto di vista contributivo, al cosiddetto secondo pilastro contributivo. Soprattutto tra i giovani, infatti, la conoscenza della previdenza complementare rimane poco diffusa, e questo fa sì che la percentuale di aderenti under 34 sia minima.

Quindi, l’azienda di Almenno San Bartolomeo, leader nella lavorazione del legno e del design, è stata selezionata per il progetto “In Fondo Conviene”, promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, da Covip, e Assofondipensione e sviluppato dal Centro di Ricerca Baffi Carefin dell’Università Bocconi.

I lavoratori, nel corso di un’assemblea, nei giorni scorsi hanno avuto la possibilità di acquisire importanti informazioni sull’utilità del risparmio previdenziale e dell’adesione ai fondi pensione promossi dalla contrattazione collettiva.

Hanno presentato il video e risposto alle domande Valeria Picchio della Cisl Nazionale e Salvatore Cardillo Responsabile di Assofondipensione. Il progetto prevede la successiva somministrazione di un questionario anonimo sui temi trattati, i cui risultati, insieme a quelli ottenuti da analoghi incontri che si svolgeranno in altre aziende, su tutto il territorio nazionale, nei prossimi mesi, saranno oggetto di un rapporto che verrà presentato nel corso del mese dell’educazione finanziaria, ad ottobre 2020.

“È stata un’importante iniziativa – ha detto Massimo Lamera, di Filca Cisl Bergamo –  per rilanciare la conoscenza e l’importanza di costruire un secondo pilastro per il futuro pensionistico, non solo, dei lavoratori del settore, oggi sempre più necessario”.

“È assolutamente determinante sensibilizzare i giovani – incalza Pinuccio Belotti, delegato Filca di Tino Sana – perché comincino a pensare alla loro pensione”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Tina Sana
Aveva 84 anni
Addio a Tino Sana, dal nulla creò un impero grazie alla passione per il legno
tino sana
Guido sana
“Un aliante in legno costruito nel laboratorio di papà Tino, mi è rimasto nel cuore”
Generico maggio 2020
L'imprenditore del legno
Tino Sana, l’orfano che sapeva sognare
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI