BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Casse del Comune in rosso: a Pagazzano niente luminarie di Natale

Tempi bui per il Comune amministrato da Daniele Bianchi, che per le festività del 2019 resterà senza le tradizionali luci

Tempi bui per Pagazzano, in tutti i sensi: i conti in rosso nel Comune della Bassa hanno infatti costretto l’amministrazione a rinunciare ai consueti addobbi natalizi che, da sempre, illuminavano le vie del paese durante le festività di fine anno.

Al momento, a dir la verità, un paio di addobbi ci sarebbero: si tratta della scritta “Buon Natale” e di una piccola capanna con le tradizionali figure del presepe posizionati all’ingresso di via Chiesa. Sono stati offerti dall’associazione Avis-Aido.

L'unica luminaria di Pagazzano, quella offerta da Avis-Aido
Pagazzano

Negli anni passati l’amministrazione contattava alcune attività della zona per raccogliere dei finanziamenti che contribuivano all’installazione delle luminarie per le vie del paese. Ma in tempo di crisi, evidentemente il primo cittadino Daniele Bianchi ha ritenuto che non fosse più il caso.

A Pagazzano, infatti, si stanno vivendo momenti molto duri: la vecchia amministrazione aveva chiuso il proprio mandato 2014-2019 approvando (nell’ultimo giorno di campagna elettorale, 48 ore prima del voto) un bilancio a dir poco “turbolento”, che era finito anche sotto la lente del revisore dei conti.

Si parla di un buco di quasi 160mila euro, che ora la giunta guidata da Bianchi sta cercando di ripianare con decisioni drastiche come l’aumento dell’Imu e il taglio del contributo alle associazioni.

Insomma, una spending review rigida e inflessibile, che non ha risparmiato neanche il clima natalizio.

Il municipio di Pagazzano, in via Roma
Pagazzano

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.