BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Di che colore siamo”: il libro della grafologa Claudia Leidi Pandini

La prefazione è composta da frasi di personaggi famosi che si sono distinti nella loro professione, raccontando in un pensiero come vivono il colore. Tra questi Marcello Veneziani, Papa Ratzinger, Roby Facchinetti, Sofia Goggia

Martedì 17 dicembre Claudia Leidi Pandini presenta a Palazzo del Monte a Bergamo il suo secondo libro “Di che colore siamo” (ed. Zona Franca). Con lei monsignor Giulio Dellavite.

Claudia Leidi è una grafologa giuridica consapevole che anche i colori fanno parte della nostra vita e grafia: “La scelta di un colore è in relazione all’affettività, alle emozioni, all’equilibrio psicofisico – spiega – e quindi un colore può piacerci o darci fastidio in quanto è indice del nostro stato d’animo”.

Il libro tratta il significato psicologico dei colori, partendo dal punto di vista grafologico spiegando perché preferiamo adoperare un colore di inchiostro piuttosto che un altro, un tipo di carta: bianca a righe o colorata, ma si concentra anche su cosa significhi il colore preferito, perché ci piace, in base alla nostra personalità. Infine illustra come comunicare con i colori nell’abbigliamento.

La prefazione è composta da frasi di personaggi famosi che si sono distinti nella loro professione, raccontando in un pensiero come vivono il colore. Tra questi Marcello Veneziani, Papa Ratzinger, Roby Facchinetti, Sofia Goggia, Chiara Boni, Claudia Koll, Gaetano Pesce e altri…

Libro colori claudia Pandini leidi

La frase che ha ispirato la copertina è di un saggista Alejandro Jodorowsky: ” Tutto triste il camaleonte si rese conto che per conoscere il suo vero colore doveva posarsi nel vuoto”.

I colori fanno parte della nostra vita e possiedono significati importanti sulla nostra personalità, basta imparare a conoscerli e comunicare con essi.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.