BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Italiani, Della Monica e Guarise conquistano il quinto titolo consecutivo

La 30enne di Albano Sant'Alessandro e il 31enne di Rimini hanno totalizzato 188.25 punti, superando così la coppia di casa composta da Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini

Si è conclusa con una doppietta bergamasca l’edizione 2019 dei Campionati Italiani di pattinaggio di figura.

Sul ghiaccio dell’IceLab di via San Bernardino Nicole Della Monica e Matteo Guarise hanno infatti conquistato il titolo fra le coppie superando il duo composto da Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini.

Al comando già dopo la prima fase di gara, la 30enne di Albano Sant’Alessandro e il 31enne di Rimini si sono confermati anche nel libero nonostante alcune sbavature nei salti lanciati, totalizzando così 188.25 punti.

Risultato importante per la coppia dell’IceLab che, dopo aver fatto proprio debuttato nel Grand Prix, hanno coronato la propria stagione davanti ai compagni di squadra Sara Conti e Niccolò Macii.

Si è risolta a favore di Daniel Grassl (Young Goose Academy) invece la sfida per il primo posto nel singolo maschile.

Il talento alto-atesino ha messo in campo una prestazione pulita che gli ha consentito di ottenere un punteggio di 245.40 e di superare di due punti Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre), penalizzato dalla valutazione dei giudici nonostante prova convincente.

“Sono molto felice di essere ancora campione italiano dopo i problemi della scorsa settimana a Torino – ha dichiarato Grassl al termine della competizione -. Lì non ero riuscito a far vedere il mio potenziale, qui invece ho fatto meglio. Ora mi godo la vittoria e poi mi concentro sugli Europei, dove voglio centrare la top 5“.

In campo femminile successo per Alessia Tornari (Agorà Skating Team) che sulla pista orobica ha confermato l’affermazione tricolore dello scorso anno.

Merito di un programma di grande spessore, la milanese ha ottenuto una valutazione di 190.02, distanziando di quasi venti lunghezze Marina Piredda (Fiamme Oro Moena) e Lara Naki Gutmann (CPA Trento).

“Non sono pienamente soddisfatta della mia prova odierna, devo migliorare quanto fatto nella parte finale anche se ovviamente resta la felicità per il secondo titolo italiano – ha confessato Tornari -. Una volta può arrivare per caso, di solito se ne arrivano due invece no…”.

Fuori dal podio invece Lucrezia Beccari (IceLab) che nella giornata conclusiva ha pagato alcune imprecisioni, scivolando dalla seconda alla quarta posizione.

In conclusione pronostico rispettato per Charlene Guignard e Marco Fabbri che si sono imposti nella danza.

Favoriti della vigilia, il tandem delle Fiamme Azzurre ha lasciato ampiamente alle spalle gli avversari guidati da Jasmine Tessari e Francesco Fioretti (IceLab), lontani 50 punti dalla testa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.