BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fontana del Vàgine, una sorgente dalle acque miracolose incastonata fra i Colli

Nuova puntata della rubrica domenicale di BGY che fa tappa in Città Alta

Fonte di vita e sostentamento, la Fontana del Vàgine è stata per secoli una delle sorgenti più importanti della città.

Citata per la prima volta in un documento nel 955, la presenza di una falda in zona era probabilmente attestata già in epoca romana essendo la stessa identificata con il nome di “fons opacinus” (“fonte tramontana”).

Come osservato dallo storico bergamasco Achille Muzio, il toponimo “Vàgine” deriverebbe dal vagito emesso dei neonati quando, in segno di buon auspicio, sarebbero stati immersi per alcuni secondi all’interno della vasca adiacente.

Secondo quanto descritto da Mosè del Brolo nel “Liber Pergaminus”, le volte, il pavimento e le pareti della fontana sarebbero state ricoperte di marmo, dando così lustro a una struttura già particolarmente nota per le qualità curative delle sue acque.

A difesa della cavità nel 1248 fu emanato uno statuto dal Comune di Bergamo nel quale si indicavano le modalità per attingere l’acqua, le distanze minime per lavare i panni e l’orario di chiusura della porta d’accesso.

Rispetto a quanto sostenuto in precedenza, alcuni scavi svolti fra il 1997 e il 1999 dimostrarono come nei pressi della polla non sorgessero le mura romane, ma piuttosto una serie di case erette in età repubblicana.

Benché ormai prosciugata e in stato di abbandono, la sorgente rappresenta oggi la testimonianza di un passato glorioso, ma spesso dimenticato.

Fonti

Angela Prato Gualteroni, Anna Roncelli; Bergamo, tempi e luoghi della sua storia incisi nella pietra; Bergamo; Grafica e arte Bergamo; 1989

AA.VV.; Bergomum, un colle che divenne città; Bergamo; Lubrina Bramani Editore; 2019

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.