BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“In tacita nocte”, concerto con diverse corali di Bergamo e Merate

Il concerto in Bergamo si tiene nella Chiesa di Santa Caterina nell'omonimo borgo il 15 dicembre 2019 alle 16.30

Dopo il successo della passata edizione torna a Bergamo “In tacita nocte”, il grande concerto di Natale che vede uniti in poderoso ensemble varie compagnie corali di Bergamo e di Merate.

Si tratta di un concerto per soli, coro, voci bianche, quartetto d’archi e organo che propone brani natalizi tradizionali e, in esecuzione speciale, il “Magnificat RV 610” di Antonio Vivaldi. Si tratta di un capolavoro del 1717, composto come altre cantate vivaldiane per l’orchestra e le voci del convento di Santa Maria della Pietà che ospitava le note Orfanelle musiciste, retto in quel periodo dal “Prete Rosso”. Pagina di notevole difficoltà e fascino per il dialogo e il contrasto tra le quattro voci, le accelerazioni ritmiche, la variazione armonica portata quasi al parossismo in alcuni momenti lenti e drammatici. Un Vivaldi cantato che integra in modo sorprendente quello super famoso delle Quattro Stagioni. Una musica di grande impatto, concepita in un’epoca in cui il momento dell’emozione era uno ed uno solo, quello dell’esecuzione, non potendo essere altro, in assenza di mezzi di registrazione e di riproduzione. L’organista e direttore di cori maestro Damiano Rota di Bergamo si è assunto la non facile impresa di mettere in scena questo “Magnificat” concertando vari complessi di voci e strumenti.

Il concerto in Bergamo si tiene nella Chiesa di Santa Caterina nell’omonimo borgo il 15 dicembre 2019 alle 16.30; si esibiranno, per la direzione del maestro Damiano Rota, i cori “Kika Mamoli” e “Santa Caterina d’Alessandria” di Bergamo, il coro “Suono antico” di Merate, i gruppi di voci bianche “Santa Caterina d’Alessandria” di Bergamo e “Academy voci bianche” di Merate.

Un insieme di decine di cantori sostenuti dall’ensemble d’archi “Suono antico”, dagli organisti Davide Mutti e Matteo Arrigoni, con la partecipazione della soprano Erica Artina.

Nel repertorio si potranno ascoltare i canti tradizionali “Il primo Natale” e “Adeste fideles”, classici come “Cantique de Noel” di Adolphe Charles Adam e “Re dei Re” di J.S.Bach; oltre a brani strumentali come “Divertimento KV 138 in Fa maggiore” di Mozart per quartetto d’archi, “Cortège” per organo di Luis Vierne e la cantata bachiana “Vachet auf, Ruft uns die Stimme”.

L’evento si inserisce in un progetto che vedrà gli ensemble vocali e strumentali impegnati su due fronti: il 14 dicembre 2019 alle ore 21 a Merate nella Chiesa della Madonna della Pace, il 15 dicembre 2019 a Bergamo nella Chiesa di Santa Caterina di Alessandria, sede dell’omonima storica corale del borgo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.