BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cara Santa Lucia…serata di luce e di doni tra musica e poesia

Domenica 15 dicembre alle ore 16,30, nella chiesa di San Leonardo (largo Rezzara), sarà l'attrice Federica Cavalli a dare voce espressiva alle parole inedite di Maria Borio, Azzurra D'Agostino, Rosalba de Filippis, Eva Laudace, Isabella Leardini, Eleonora Rimolo.

Alla sua ottava edizione, torna a Bergamo il reading concerto “Cara Santa Lucia”, l’iniziativa di beneficenza ideata da Alessandro Bottelli dedicata alla santa più amata dai bambini.

I testi a tema quest’anno sono scritti da sole donne, in versi e in prosa, concepiti per l’occasione da poetesse e scrittrici contemporanee.

Domenica 15 dicembre alle ore 16,30, nella chiesa di San Leonardo (largo Rezzara), sarà l’attrice Federica Cavalli a dare voce espressiva alle parole inedite di Maria Borio, Azzurra D’Agostino, Rosalba de Filippis, Eva Laudace, Isabella Leardini, Eleonora Rimolo.

Come nei precedenti appuntamenti, sarà la musica ad avvolgere il pubblico con un’atmosfera natalizia di melodie della tradizione reinterpretate in chiave jazz. Il commento musicale è a cura del “Sandro Di Pisa Trio”, formato dal chitarrista Sandro Di Pisa, da Francesco Licitra al clarinetto e sax alto e da Marco Mistrangelo al contrabbasso.

Ogni anno l’iniziativa porta a Bergamo nuovi scrittori e nuovi ensemble musicali, secondo il criterio dell’originalità della proposta che non si ripresenta mai nel medesimo format. Elemento irrinunciabile di continuità, filo rosso tra un’edizione e l’altra, è naturalmente il tema, incorniciato ogni volta dalla lettura di due “letterine”, in apertura e in chiusura di evento: il primo testo è quello conclusivo dell’edizione precedente, in questo caso la “letterina” di Annalisa Manstretta, il secondo, pensato ad hoc per la presente occasione, firmato da Donatella Bisutti.

L’adesione di autori e interpreti sempre di notevole levatura è motivo di soddisfazione per Alessandro Bottelli, ideatore e anima del reading-concerto. “Sandro Di Pisa è interprete esuberante ed eclettico e già lo scorso anno a Box Organi, la rassegna concertistica che io organizzo a Lallio, fece un concerto strepitoso con banjo e chitarra a fianco di Roberto Olzer. Non escludo che domenica oltre alla chitarra ci farà ascoltare pure qualcosa col banjo. Quanto alle scrittrici, hanno tutte contribuito anche all’iniziativa poetico-concertistica “Donne di Fiori” che, dopo i plurimi successi raccolti, porteremo tra pochi giorni a Rovigo. Tra le poetesse di nuova generazione, ospitiamo le bravissime Eleonora Rimolo e Maria Borio: quest’ultima propone un testo di rara intensità ispirato alla famosa iconografia di Santa Lucia del pittore Francesco del Cossa, ove la santa mostra un fiore da cui spuntano due occhi”.

A corredo di queste proposte, la rassegna quest’anno rilegge tre testi presentati in edizioni precedenti: uno scritto d’ispirazione autobiografica di Andrea Camilleri, “Tonino vista lunga”, “doveroso omaggio – precisa Bottelli – al grande scrittore scomparso lo scorso luglio”, una “letterina” di Tiziano Scarpa e un breve testo di Paolo Colagrande dedicato alla tradizione padana di Santa Lucia, “divertente e ricco di inflessioni dialettali”.

Con questo ottavo compleanno “Cara Santa Lucia…” raggiunge un traguardo di tutto rispetto: 140 testi inediti tra poesie e racconti d’autore, da Dacia Maraini a Stefano Benni, da Carlo Lucarelli a Erri de Luca, da Antonia Erslan a Marco Lodoli e molti altri nomi di primo piano della scena nazionale. .

Novità di quest’anno è il coinvolgimento dei ragazzi in un concorso per racconti su Santa Lucia che ha interessato gli studenti dell’Istituto Comprensivo A. da Rosciate di Bergamo. Sono stati valutati 73 scritti, individuali e di gruppo, degli studenti dalla quarta classe primaria al terzo anno della secondaria inferiore, svolti su tre tracce fornite: il racconto di una Santa Lucia memorabile; un racconto di fantasia con protagonista Santa Lucia; una riflessione su che cosa si decide di vedere o non vedere durante il giorno.

Nel corso della “serata di luce e di doni tra musiche e poesia” saranno letti e premiati i racconti dei vincitori, selezionati da una giuria composta da giornalisti e dagli organizzatori.

L’ingresso è libero con offerta: il ricavato sarà devoluto all’IC Da Rosciate per coprire progetti didattici inclusivi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.