BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Novantuno chili di botti illegali: in manette commerciante di Alzano

Il materiale esplosivo sequestrato dagli agenti della Questura

Novantuno chili di esplosivi illegali, potenzialmente pericolosi. Li hanno sequestrati giovedì 12 dicembre gli agenti della Questura di Bergamo, dopo un controllo in un emporio di Alzano Lombardo.

Botti illegaliAlzano, maxi sequestro di botti illegali

In manette è finito un commerciante, S. S., classe 1946, con precedenti in materia di vendita illegale di artifizi pirotecnici.

Gli agenti si sono presentati in borghese, fingendosi normali clienti interessati all’acquisto. L’uomo avrebbe però confidato loro di essere in possesso di altri botti, molto più ‘rumorosi’, scortandoli in un altro spazio dove tra le altre cose sono state rinvenute bombe carta ed esplosivi artigianali vari, come le cosiddette ‘cipolle’.

Sono quindi scattate le perquisizioni, questa volta con gli agenti in divisa: prima all’interno del negozio, poi in un garage e in un deposito adiacente, dove è stata sequestrata la merce. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma.

“L’attività – spiegano dalla Questura – rientra in una serie di controlli previsti a ridosso delle festività e in particolare del Capodanno”. Lo scorso anno due persone rimasero ferite la notte di San Silvestro: un petardo era esploso nella mano di un uomo distruggendogli un pollice, mentre un razzo aveva colpito in pieno viso un 26enne di Spinone al Lago, provocandogli gravi ferite ad un occhio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.