BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Città Alta on-air: sulle Mura una web radio gestita da giovani video

Un progetto pronto a decollare grazie alla collaborazione dello Spazio Reti Sociali e al supporto del Comune di Bergamo: "Sarà la voce del quartiere"

Più informazioni su

La sede è in via San Lorenzo 10, nel cuore di Città Alta, a due passi da piazza Mercato del Fieno e accanto allo storico pub dell’Angelo. Ci sono una vetrina, due sale comunicanti e tutta la strumentazione necessaria: mixer, pc portatile e quattro postazioni con microfono. È il piccolo confortevole regno della prima web radio di Città Alta. Un progetto in fase embrionale ma pronto a decollare, grazie alla collaborazione dello Spazio Reti Sociali e al supporto del Comune di Bergamo. Al comando cinque giovani del quartiere: Ashish, Andrea, Alessandro, Cristiano e Sofia. Il gruppo (composto da un capo redattore, un conduttore, un tecnico, un social manager e un grafico) è stato appositamente formato dagli operatori della web radio già attiva a Monterosso.

Radio

‘Uppertown Podcast’  – upper town in lingua inglese significa ‘Città Alta’, questo il nome della web radio – sarà in onda sul sito uptpod.com durante la fascia tardo pomeridiana (a partire dalle 18-18,30) fino a oltranza, per almeno due o tre giorni alla settimana. Molti dettagli sono ancora da limare, come la data di inaugurazione e della conseguente messa in onda del progetto, “nato da una esigenza espressa dalle giovani generazioni nel corso degli anni, dal loro desiderio di mettersi in gioco, sperimentando con le nuove tecnologie – spiegano gli organizzatori -. L’idea di fondo è rispondere alla richiesta di un maggiore protagonismo dei giovani, di attività innovative a loro dedicate creando una web radio che racconti il quartiere tramite i loro occhi”.

Un’istanza partita da un semplice questionario sui minori “Io e Città Alta… Il mio quartiere”, portata avanti negli anni dalla Rete Sociale e Rete Socioeducativa” sottolinea Marco Dierico, operatore della Rete Sociale Città Alta e Colli per il Comune di Bergamo.

Tra i programmi attualmente previsti c’è ‘Zero’ (“un podcast divertente e comico, dove a ruota libera si susseguiranno interventi e dialoghi di fantasia attorno ai temi più cari ai componenti della redazione”). Segue ‘Ci sei stato?’ (“un podcast narrativo, accompagnato da teaser e fotografie, alla scoperta di spazi ed angoli  segreti del quartiere e della città, fuori dalle solite passeggiate”). E ancora ‘Il quartiere alla radio’ (“storie di quartiere, aneddoti: il brulicante tessuto di Città Alta al microfono”). Poi ‘Quel grande classico’ (“podcast fatto di diverse puntate che attualizza un grande classico, parodizzando i nostri giorni, per riscoprire le storie di una volta”). Infine ‘Trovato!’ (che racconta i significati nascosti e i temi trattati dalle canzoni”).

“L’obiettivo – conclude l’assessore alle Reti Sociali Giacomo Angeloni (in alto l’intervista video, ndr) – è quello di far diventare la web radio la voce del quartiere, uno spazio dinamico aperto a tutti i cittadini che lo abitano”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.