BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accordo tra 8 Comuni per un percorso ciclopedonale dell’Isola

Oltre al capofila Bottanuco l’iniziativa coinvolge anche Bonate Sotto, Brembate, Capriate San Gervasio, Filago, Madone, Medolago e Suisio, cui si aggiunge il supporto del Consorzio ATS Ambiente Territorio e Servizi e dell'Associazione Agenda 21 Isola Bergamasca e Dalmine/Zingonia.

Verrà sottoscritto giovedì 19 dicembre fra otto Comuni dell’Isola Bergamasca un accordo per definire uno studio di fattibilità tecnico-economica finalizzato a realizzare un percorso ciclopedonale di carattere sovracomunale.

Oltre al Comune di Bottanuco – che svolgerà il ruolo di capofila designato della convenzione – l’iniziativa coinvolge anche Bonate Sotto, Brembate, Capriate San Gervasio, Filago, Madone, Medolago e Suisio, cui si aggiunge il supporto del Consorzio ATS Ambiente Territorio e Servizi e dell’Associazione Agenda 21 Isola Bergamasca e Dalmine/Zingonia.

Nello spirito di attivare iniziative di riqualificazione territoriale, di promozione ambientale e nella volontà di incentivare comportamenti virtuosi di mobilità sostenibile, i promotori si sono posti l’obiettivo di definire una “dorsale” di pista ciclopedonale che offra, da un lato, una valida alternativa all’utilizzo di veicoli a motore, contribuendo a ridurre le emissioni gassose in atmosfera da parte degli stessi e, dall’altro, consenta il potenziamento della mobilità sostenibile per la fruizione dei percorsi e dei luoghi storici e naturalistici presenti nel territorio considerato.

La redazione dello studio di fattibilità rappresenterà uno studio di approfondimento, con visione sovracomunale, dei contenuti dei Piano dei Servizi e dei Piano di Governo del Territorio dei Comuni in materia di ciclopedonalità. Inoltre il progetto costituirà uno strumento indispensabile per veicolare sul territorio eventuali finanziamenti regionali, statali e/o comunitari. Già nell’estate del 2018 Regione Lombardia presentò un bando per potenziare le infrastrutture ciclabili che riguardava i Comuni capoluogo, quelli con più di 10.000 abitanti e i raggruppamenti tra Comuni con capofila avente almeno 20.000 abitanti, segno evidente del generale orientamento a finanziare interventi sulla cosiddetta “mobilità dolce”.

“Il bando regionale del 2018 prevedeva requisiti dimensionali minimi che i Comuni consorziati, da soli, non potevamo soddisfare. – ricorda Oliviero Locatelli, presidente del Consorzio ATS costituito fra i Comuni di Bottanuco, Filago e Madone – Vista l’importanza strategica di un’opera del genere è sembrato naturale che la proposta venisse estesa anche agli altri Comuni contermini, che l’hanno accolta di buon grado.”

“L’accordo di oggi testimonia la valenza positiva della sovracomunalità e rappresenta per noi un importante passo in avanti verso il raggiungimento di uno dei nostri obiettivi di mandato – dichiara Rossano Pirola, sindaco di Bottanuco – ossia quello di potenziare i collegamenti ciclo-pedonali lungo l’asse nord-sud e lungo l’asse est-ovest, per connettere idealmente il fiume Adda con il Brembo. A gennaio verrà attivato il Tavolo Tecnico Operativo che avrà il compito di individuare in modo condiviso i possibili tracciati.”

Gli otto Comuni coinvolti contano una popolazione residente complessiva di oltre 42.000 abitanti, pari a oltre un terzo degli abitanti dell’intera Isola Bergamasca. Non si esclude che, nel futuro, altri Enti possano aderire all’iniziativa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.