BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un giorno di pioggia a New York: film cinico e scorretto, in pieno stile Woody Allen

Titolo: Un giorno di pioggia a New York

Regia: Woody Allen

Attori: Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna, Liev Schreiber

Durata: 92 minuti

Giudizio: ***

Programmazione: UCI Cinemas Orio

Timothée Chalamet e Woody Allen? Sì, a occhi chiusi. Non riesco a immaginare una coppia meglio riuscita. Insieme, regalano la sensazione di una malinconica giornata d’autunno, tra la pioggia a Central Park.

Ed è proprio a New York che si svolge tutta la vicenda. Gatsby (interpretato da Timothée Chalamet) e Ashleigh (interpretata da Elle Fanning) sono due giovani universitari innamorati. Lui, originario di New York, cinico e malinconico, ama i vecchi film, i piano bar e sogna una realtà che ormai non c’è più. Lei, originaria dell’Arizona, è fastidiosamente solare, sorridente ai limiti dell’idiozia e si diletta a fare del giornalismo spiccio alla gazzetta dell’università. Insieme, c’entrano come i fantomatici cavoli a merenda. Ma si sa, l’amore è cieco.

La fortuna vuole che Ashleigh ottenga l’opportunità di intervistare un importante regista a Manhattan. Gatsby coglie l’occasione per tornare a casa e organizza fin nei minimi dettagli un romantico weekend a New York.

E come in ogni film di Woody Allen che si rispetti, tutto, fin da subito, va inesorabilmente per il verso sbagliato. O giusto, a seconda dei punti di vista. Le rocambolesche peripezie che colpiscono i due amanti – che stranamente non si scambiano mai neanche un bacio – li travolgono come inarrestabili fiumi in piena.

Lei viene trascinata nel glitz and glam della NY di attori e registi famosi; lui si perde per le strade della sua città, la sua vera amante, per ritrovare – e forse un po’ ritrovarsi – una vecchia conoscenza: Shannon (interpretata da Selena Gomez), la sorellina minore di una sua ex.

New York prende il sopravvento e rivela a entrambi i protagonisti la loro vera natura, incompatibile l’una con l’altra. Con la sua pioggia, la città lava via perbenismi e comportamenti di facciata per rivelare a tutti che la verità passa attraverso la bocca delle puttane e che né i soldi né la cultura possono cambiare davvero chi siamo.

Un film in pieno stile Woody Allen, caustico e maleducato, forse con un pizzico di cinismo in più rispetto al solito. Una denuncia sociale travestita da commedia romantica, in cui non c’è spazio per sorrisi finti e cene di gala.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.