BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Italiani di marcia, nel 2020 Bergamo ospiterà la rassegna tricolore

La competizione, organizzata dalla’Atletica Bergamo 1959 e dall’US Scanzorosciate, si svolgerà il prossimo 1 marzo lungo le vie del centro cittadino

Più informazioni su

Nel 2020 Bergamo sarà capitale della marcia: è questo l’annuncio dato dal sindaco Giorgio Gori in occasione della Festa Sociale dell’Atletica Bergamo 1959.

Il prossimo 1 marzo il capoluogo orobico ospiterà i Campionati Italiani della 20 e della 50 chilometri, competizioni organizzate dalla società cittadina e dall’US Scanzorosciate e che confermano il legame fra il territorio orobico e il movimento azzurro del “tacco-punti”.

“Considerata la posizione in calendario, questo sarà un appuntamento di selezione decisivo sia per la Coppa del Mondo che per le Olimpiadi e per questo motivo ci aspettiamo la partecipazione anche di atleti provenienti dall’estero – ha spiegato Achille Ventura, presidente dell’Atletica Bergamo 1959 -. Il percorso si snoderà per un chilometro all’interno delle vie del centro e avrà come punto di partenza e arrivo il Teatro Donizetti”.

Tradizionale appuntamento di fine stagione, l’evento ha visto la partecipazione di diverse autorità come l’onorevole Elena Carnevali e il presidente della Fidal Alfio Giomi il quale ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto dalla formazione bergamasca che nel 2019 ha celebrato il sessantesimo anno di attività.

“È stata un’annata da 30 e lode visto che, per la prima volta nella nostra storia, abbiamo chiuso la rassegna nazionale  con 15 ori, 8 argenti e 7 bronzi – ha aggiunto Ventura -. A tutto ciò va aggiunto il terzo posto conquistato da Marta Zenoni ai Campionati Europei Under 23, ciliegina di una stagione da record”.

Protagonista della serata è stata infatti la mezzofondista di Ranica, premiata dalla campionessa olimpica di Los Angeles ’84 Gabriella Dorio; mentre sono saliti sul palco per ricevere un riconoscimento sia i componenti delle staffette tricolori della corsa campestre, sia i numerosi ragazzi messisi in luce in pista.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.