BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta-Verona e la rimessa incriminata: perchè lo 0-1 andava annullato foto

Al 23esimo l'Hellas passa in vantaggio con Di Carmine ma la sua rete nasce da una ripresa del gioco irregolare.

Più informazioni su

A conti fatti quell’episodio è risultato ininfluente sul risultato finale: la zampata di Berat Djimsiti alla scadere ha consegnato all’Atalanta tre punti pesantissimi in ottica Europa, portando i Gasperini boys a una sola lunghezza dal quarto posto momentaneamente occupato dalla Roma.

Ma quanto successo al 23esimo del primo tempo poteva davvero condizionare pesantemente l’esito del match. 

Riavvolgiamo il nastro: i gialloblu si guadagnano una rimessa laterale nella metà campo nerazzurra e Rrahmani, il più vicino al punto di uscita del pallone, lo prende tra le mani per far riprendere il gioco. Nel frattempo però, almeno cinque metri più avanti, Faraoni se ne fa consegnare un altro da un raccattapalle e procede velocemente alla rimessa in gioco, mandando in porta un indisturbato Di Carmine, che firma lo 0-1. 

I difensori atalantini (e un inferocito Gomez) si guardano increduli, aspettando che Valeri annulli tutto ma l’arbitro si gira verso la metà campo e indica il centro.

Al momento della rimessa in campo c’erano due palloni ma non è quello il motivo dell’errore del direttore di gara che avrebbe dovuto portare all’annullamento del gol: la palla tra le mani di Rrahmani, infatti, non interferisce nel gioco ed è lo stesso difensore kosovaro a ributtarla fuori appena vede il compagno battere la rimessa.

È invece la posizione di battuta di Faraoni a essere scorretta, troppo più avanti rispetto all’effettivo punto di uscita del pallone: è il motivo per cui Valeri avrebbe dovuto fermare il gioco e far ripetere la rimessa in gioco. 

Sulle riprese del gioco il Var non può intervenire: l’arbitro, sbagliando, ha valutato adeguata la posizione di Faraoni e in suo soccorso sarebbero dovuti arrivare l’assistente o il quarto uomo. 

(immagini Sky Sport)

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.